/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

martedì 26 luglio 2011

Filippo Oppici dal mondiale di deltaplano -2-

A GH' L'ÈMMA FATA
ANCA INCÓ
Team Italia, dopo la seconda prova, ha aumentato il vantaggio sulle altre nazionali, in particolare Francia e Austria e ha buone possibilità di confermare il titolo mondiale conquistato due anni fa - Ottimo il contributo dato oggi dal parmigiano Filippo Oppici - Alessandro Ploner in testa alla classifica mondiale

Finalmente, dopo giorni di maltempo, il mondiale di deltaplano, ha potuto contare su una giornata "discreta", che ha consentito la disputa della seconda prova. Contatto telefonico con il parmigiano Filippo Oppici, che oggi ha dato un ottimo contributo alla squadra, arrivando quattordicesimo. "A gh'l'èmma fata anca incó", dice, decisamente soddisfatto. "Primo Ciech, secondo Ploner, che ora è in testa al mondiale, decimo Cataldi e quattordicesimo io. È andata benissimo e siamo molto contenti. Domani è previsto, e ti pareva, ancora cattivo tempo e si teme di andare incontro a un nuovo annullamento della prova. Se il mondiale dovesse finire qui, avremmo conquistato, come due anni da, titolo nella prova individuale e in quella a squadre. Ma speriamo che si possa volare almeno giovedì e venerdì. Comunque, tutto ok".
(Foto di Flavio Tebaldi e Raffaella Ferrario)

Nessun commento: