/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 4 giugno 2011

Parma che non c'è più -2-

LA "CORONA FERREA"
In questa antica osteria, che si trovava nel voltone di Sant'Alessandro, si recavano solitamente gli studenti. La notte poi, dopo gli spettacoli al Regio, anche molti "viveur" concludevano qui la serata cenando in compagnia delle ballerine del vicino teatro. Il piatto tradizionale dell'osteria - trattoria era la "busecca", che si accompagnava a un ottimo vino, servito anche in mezze bottiglie, chiamate bocén. (da "Le osterie parmigiane - Battei, 2006)

Nessun commento: