O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 4 giugno 2011

Oggi giornata dedicata al poeta

PEZZANI NEL CUORE
Nell'anniversario della nascita di Renzo Pezzani (4 giugno 1898) e in prossimità del sessantesimo della scomparsa (14 luglio 1951) la Famìja Pramzàna ha dedicato la giornata odierna al ricordo dell'autore di grandi raccolte dialettali come Bornisi, Tarabacli e Oc luster, ma anche di libri per l'infanzia e poesie in lingua - Cerimonia in mattinata alla Villetta e poi nel pomeriggio, nella sede della Famìja, l'evento "Av salut bräva genta" - Nell'occasione di questa giornata speciale Pramzanblog regala ai suoi lettori un ricordo "speciale" di Pezzani: il poemetto La lavanderina, con prefazione di quello che fu un collega e un grande amico del poeta, Mario Milli
di ACHILLE MEZZADRI
Oggi è il 4 giugno: 113 anni fa, nel 1898, nasceva Renzo Pezzani, il più grande poeta di Parma. Tra poche settimane, il 14 luglio, sarà il sessantesimo anniversario della sua scomparsa, ma già oggi la Famìja Pramzàna, storica depositaria (non sola) delle tradizioni di casa nostra, vuole ricordarlo con particolare emozione, nel giustificato sospetto che a metà luglio l’anniversario possa cadere sotto la mannaia delle distrazioni vacanziere d’estate. Dunque, giornata a tutto Pezzani, il maestro elementare ricordato soprattutto per le sue straordinarie raccolte di poesie in dialetto, Bornisi, Tarabacli, Oc luster, ma che fu nello stesso tempo grande autore di libri per l’infanzia e raffinato poeta in lingua italiana. Proprio per questo Pezzani sarà ricordato oggi pomeriggio, nella sede della Famìja, in viale Vittoria 4, nella sua..........
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO
LA LAVANDERINA

Nessun commento: