/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

martedì 17 maggio 2011

Uno "scoop" di Stadiotardini.com

IL GRANDE RUGBY AL TARDINI
In occasione del rinnovo della sponsorizzazione CariParma della Nazionale italiana di rugby, Gabriele Majo, il curatore di Stadiotardini.com, ha intervistato il presidente federale, il parmigiano Giancarlo Dondi - Nel corso dell'intervista Dondi ha fatto il punto sulla possibile assegnazione a Parma di un test match del novembre 2012 - "Ma se dobbiamo avere discussioni con quelli del calcio, meglio rinunciare" - Ecco quale potrebbe essere la squadra che gli azzurri affronteranno al Tardini

Bel colpo di Stadiotardini.com: Gabriele Majo, ottimo curatore del sito, nonchè inarrestabile ricercatore di notizie, ha "estratto" dalla bocca del presidente federale del rugby, il parmigianissimo Giancarlo Dondi, una bella novità: gli azzurri della pallovale potrebbero disputare uno dei test match del 2012 (che non sono amichevoli, ma veri e propri incontri ufficiali, che assegnano punti per il ranking mondiale) allo Stadio Tardini. Il condizionale però è d'obbligo, almeno al momento, perché la FIR (la Federugby) non vuole questioni con "quelli del calcio". Già infatti in passato fu negato il Tardini per il derby. "Se dobbiamo avere questioni meglio rinunciare", ha detto Dondi a Majo. Comunque, se rugby e calcio dossero trovare un accordo, ora sappiamo che l'Italrugby, che sta per cambiare allenatore (sarà il francese Jacques Brunel) disputerà un test match del novembre 2012 al Tardini. Contro quale squadra? Qui il punto. Il calendario internazionale è già fissato fino al 2019... E per novembre 2012 si sa che l'Italia affronterà, a novembre, Nuova Zelanda e Australia. Ma, prima di queste due grandi, affronterà nel primo test match una squadra del "tier 2", insomma il gruppo 2 che comprende Canada, Figi, Giappone, Romania, Samoa, Tonga e Stati Uniti. Dal momento che Dondi, nell'intervista con Majo, ha già escluso gli All Blacks (che attirano 70, 80mila spettaori) e che riteniamo estensibile il ragionamento anche all'Australia, restano le avversarie del "tier 2", che comunque sono di tutto rispetto. Basti dire che attualmente l'Italia è 12.ma, preceduta proprio da Figi e Samoa e seguita dal Giappone. Stati Uniti, Tonga e Romania sono dal 16° al 18° posto. Si prospetta, dunque, un gran match di rugby al Tardini. Come una volta. Speriamo che il Parma calcio non metta il bastone fra le ruote...
L'ARTICOLO DI STADIOTARDINI.COM

Nessun commento: