O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


martedì 24 maggio 2011

Rugby parmense: lavori in corso

FRATI SE NE VA
ED È ALLE PORTE
UN NUOVO
“MATRIMONIO”










Il campionato di Eccellenza sta per concludersi, con la finalissima tra Rovigo e Petrarca Padova e già si pensa al prossimo torneo, che molto probabilmente offrirà nuove clamorose novità - Sta per nascere una nuova società di casa nostra: una nuova franchigia che unirà le due franchigie attuali, Crociati e Granducato - Da quattro squadre parmensi, insomma, si arriverà ad una sola - Ma Filippo Frati non sarà più l’allenatore dei Crociati: quasi certamente andrà ad allenare i Cavalieri Prato, ma la società toscana non ha ancora ufficializzato la sua nomina - “Nel mio cuore restano Rugby Parma e Rugby Noceto”, ci ha detto Frati “ma è giunto il momento di fare nuove esperienze” - “Non mi trasferisco con la famiglia nella nuova città: farò il pendolare” - “Nella nuova società che sta per nascere vedrei molto bene, come allenatore, Roland De Marigny” - Salvatore Sau, il direttore sportivo dei Crociati, che sarà confermato anche nel “nuovo corso”: “Sto già lavorando per allestire la nuova squadra, non si può perdere tempo,
bisogna essere pronti presto, perché incombe il mondiale in Nuova Zelanda” - “Immagino che Pippo cercherà di portare con sé qualche giocatore, ma non è detto che ci riesca”

di ACHILLE MEZZADRI
Pippo Frati allenatore vincente, abbonato alle promozioni e alle grandi imprese, come quella di centrare i playoff, con i Crociati al primo anno di attività. E, nelle vesti di direttore sportivo, di conquistare anche lo scudetto con gli under 20. Pippo Frati “pellerossa” nocetano nel cuore e nell’anima. Pippo Frati, però, che se ne va. Senza sbattere la porta, per carità, ma se ne va. Dalla A2 alla A1, dalla A1 all’Eccellenza. Una cavalcata trionfale frutto del suo dna di uomo vincente. Ma se ne va. Lascia i Crociati e va ad allenare... i Cavalieri Prato. Si fa ma non si dice. Infatti Pippo non lo dice perché non è ufficiale e l’ufficialità spetta alla nuova..........
(Nelle foto: 1) Pippo Frati; 2) Salvatore Sau)
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: