/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 6 aprile 2011

Quelle che il basket -Serie A1

FINITO LO STRESS
Lavezzini resta in A1

Fortunatamente il Lavezzini Basket Parma ha chiuso la "pratica playout" battendo il Pozzuoli in trasferta (61 a 59) - Splendide prove di Mauriello e Machanguana, che ha segnato il canestro decisivo a 4 secondi dal termine

Finale incandescente, al cardiopalma, ma il Lavezzini Basket, a pozzuoli, ha riacciuffato la serie A1. E da domani pensa al futuro, vale a dire al 36° campionato consecutivo nella massima serie del basket femminile. Il match si è sviluppato in maniera analoga all’andata. Al decimo le due squadre erano in parità (14 a 14), ma il Pozzuoli al 13' era in vantaggio di sette lunghezze (24 a 17). Di nuovo equilibrio tre minuti dopo (26-25) e Pozzuoli in vantaggio al riposo per 28 a 25. Alla ripresa delle ostilità, dopo aver segnato 4 punti Parmaha spento la luce e le flegree naturalmente ne hanno approfittato, arrivando addirittura sul 44 a 31 al 27'. Ma nel finale di terzo quarto il Lavezzini finalmente ha trovato le triple che sino a quel momento sembravano un miraggio (0 su 7!) e capitan Franchini e Mauriello hanno ridotto il gap. All’ultimo intervallo il pounteggio era sul 47 a 41. A questo punto è cominciato lo show di Mauriello che ha inanelltoa due canestri consecutivi, uno da due ed uno da tre, riportando l'incontro sulla quai parità (47-46). Finale che ha messo a dura prova le coronarie. Parità a quota 51, poi è salita in cattedra Machanuana, ma Pozzuoli ha continuato a sognare la "bella" trovandosi 56 a 53. Determinante il penultimo canestro di Sauret: 57 a 59, mentre era in corso l’ultimo giro di orologio. Le flegree sono riuscite ancora a pareggiare, ma machanguana, splendida, ha chiuso la partita a 4 secondi dal termine. "Riconquistata" la serie A1. Determinante la precisione ai tiri liberi (82,3 %). Tutto lo staff ha tirato un meritato sospiro di sollievo per una stagione costellata di infortuni importanti che ha relegato la formazione di coach Procaccini in una posizione di classifica non consona ai reali valori tecnici.
(Nelle foto: 1) Machanguana, 2) Mauriello)

Nessun commento: