/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 3 aprile 2011

Michelotti "in diretta" con Pramzanblog

LO SHOW DI MICLÒT
A "PRONTO
CHI PARMA"
Nel corso della trasmissione di Tv Parma con Carlo Chiesa e Luca Ampollini, ieri sera il nostro "opinionista" ha lasciato aperto il cellulare e ha risposto inopinatamente a una telefonata di Mister Pramzanblog, suscitando ilarità, ma anche ammirazione per la spontaneità, da parte dei telespettatori - Molti lo hanno proposto come prossimo allenatore del Parma

Grande, incommensurabile Miclòt. Il nostro Albertone ieri sera, nel corso della trasmissione "Pronto chi Parma" di Tv Parma, della quale è uno dei conduttori assieme a Carlo Chiesa e Luca Ampollini, ha lasciato aperto il suo cellulare e così, quando ha suonato, si è messo a parlare in "diretta" con Mister Pramzanblog, tra l'amichevole costernazione dei suoi due partner, suscitando però contemporaneamente ilarità, ma anche ammirazione, da parte dei telespettatori. Visto che ci sentiamo parte in causa e "colpevoli" di quello che è accaduto, spieghiamo, per chi avesse visto la trasmissione, come sono andate le cose. Dopo la partita Michelotti si era collegato con noi per dare la sua consueta opinione di cór crozè, poi è arrivata la notizia dell'esonero di Pasquale Marino. Non potevamo lasciare il testo così com'era, dovevamo raccogliere il parere di Michelotti anche alla luce dell'esonero di Marino. Allora gli abbiamo telefonato. "Sto andando alla "Gazzetta" da quei ragazzi, chiamami fra dieci minuti". Purtroppo l'abbiamo chiamato con un po' di ritardo, convinti (non essendoci ancora sintonizzati su Tv Parma) che se fosse stato in trasmissione avremmo comunque trovato il cellulare spento. Invece ha risposto, in piena "diretta" e Miclòt ci ha detto: "Sono in trasmissione, adesso non posso parlare. Chiamami fra un'ora". Il bello della diretta. La spontaneità di Alberto ha sollevato un po' di comprensibile sconcerto da parte di Chiesa e Ampollini, ma è molto piaciuta ai telespettatori. "Sei un grande", gli ha detto qualcuno. E molti hanno auspicato che sia proprio lui a risollevare le sorti del Parma dopo il naufragio di Marino, diventando il nuovo allenatore del Parma. Strada certamente impercorribile, ma che la dice lunga sulla straordinaria popolarità del nostro grande inimitabile Albertone.

Nessun commento: