/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 4 marzo 2011

Un appello dalla "Martinella" di Alberi di Vigatto

SALVIAMO IL CANE
WINNIE POOH

Proponiamo la storia di un meticcio labrador, chiamato Winnie Pooh dalle volontarie del canile della Martinella, ad Alberi di Vigatto, che vive in un rifugio da dieci anni - È una storia commovente, come sono commoventi tutte le storie degli amici a quattro zampe che vivono nei rifugi

Su Facebook, questa mattina, ci siamo imbattuti nella commovente storia di Winnie Pooh, un meticcione labrador che vive in un canile dal 2001. Dieci anni! Ma ci pensate? Ora si trova al canile della Martinella, ad Alberi di Vigatto. Ovviamente di storie come la sua ce ne sono a centinaia, a migliaia, nei canili di tutta Italia. Ma anche Pramzanblog ha un cuore e ci piacerebbe che almeno la storia di Winnie Pooh, sfortunato cagnolone parmigiano, fosse a lieto fine. Questo è l'appello delle volontarie, che ripubblichiamo integralmente: "Winnie Pooh è il nome di questo dolcissimo cagnone perché come l'orsetto è di una tenerezza incredibile! Winnie Pooh è un meticcione labrador, un batuffolone di pelo color crema con l'andatura un po’ goffa, tipica di chi per 10 anni è rimasto chiuso in una gabbia senza avere mai avuto la possibilità di una corsetta o di una anche breve passeggiata. Winnie Pooh infatti è in canile dal 2001, non serve aggiungere altro per dire quanto sia stata triste la sua esistenza. Lui va d’accordo con cani maschi e femmine ed è molto buono. Vorremmo tanto che potesse trovare un briciolo di felicità nella vita che gli rimane, tanta o poca che sia, ne vale sempre la pena..... Winnie Pooh si trova a Parma e aspetta speranzoso che qualcuno venga a prenderlo, non deludiamolo! (Per informazioni e adozioni: Daniela: 348 1013553 (dopo le 13.30); rossana 339 1233445 rosresto@libero.it)"

Nessun commento: