/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 17 marzo 2011

Il 150° dell'Unità d'Italia

QUEI QUATTRO
PARMIGIANI

CHE IL 17 MARZO 1861
ACCLAMARONO
VITTORIO EMANUELE II
RE D'ITALIA

Alla prima storica seduta del Parlamento Italiano a Palazzo Carignano, a Torino (il 18 febbraio) e poi alla successiva del 17 marzo, per la proclamazione del primo Re d'Italia, erano presenti quattro deputati della nostra provincia, i parmigiani Girolamo Cantelli (eletto a Parma Nord) e Pietro Torrigiani (eletyto a Borgotaro) e i bussetani Giuseppe Piroli (eletto a Parma Sud) e Giuseppe Verdi (eletto a Borgo San Donnino) - C'era anche Antonio Gallenga, eletto a Langhirano, ma non era parmigiano




























(Nelle foto: 1) La prima seduta del Parlamento italiano; 2) Da sinistra: Girolamo Cantelli, Pietro Torrigiani, Giuseppe Piroli, Giuseppe Verdi; 3) L'atto di proclamazione di Vittorio Emanuele di Savoia a Re d'Italia; 4) Vittorio Emanuele II)

Nessun commento: