/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

martedì 1 marzo 2011

Giovedì “Con gli occhi di una donna”

LA FESTA
DEL GIORNALISMO
IN ROSA
L’ormai tradizionale premio giornalistico ideato dal Lions Club Maria Luigia e giunto quest’anno alla settima edizione, torna dopodomani al Ridotto del Regio (ore 18) con le premiazioni del 2011 - La vincitrice è una delle firme più note d’Italia, Natalia Aspesi - Il riconoscimento per le “emergenti” va a Ilaria Moretti, collaboratrice della Gazzetta di Parma - “Il nostro club è solo di donne”, dice il presidente del Lions Maria Luigia, Santina Spaggiari ”e siamo in ventisette, come le opere di Verdi” - Una breve biografia della Aspesi - “Non mi aspettavo questo premio”, dice la Moretti “perché sono “vecchietta”, però sono molto onorata”
di ACHILLE MEZZADRI
Quando in questi anni sono venuto a conoscenza del premio giornalistico “Con gli occhi di una donna”, ideato e organizzato da un club di sole donne, il Lions Club Maria Luigia e riservato alle “quote rosa” del giornalismo, mi sono detto: ”era ora”. Perché io, che ero già militante della carta stampata negli anni Sessanta, ricordo quanto fosse difficile per una donna entrare nel giornalismo, che non fosse quello dei “femminili”. Niente inviate (qualche rarissima eccezione), niente croniste. E ancora più in provincia. Le porte erano.............
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: