/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 27 marzo 2011

Crociati - Petrarca 23-33

SCONFITTA NETTA
FRATI:
ABBIAMO
REGALATO
TROPPI PALLONI
IN TOUCHE

Gli uomini di Filippo Frati non centrano l'obiettivo del terzo posto in classifica perdendo al XXV Aprile contro il Petrarca Padova - Frati: "La loro è una grande squadra, si è sempre saputo che sono tra i favoriti al titolo"
Peccato. Sconfitta netta e meritata, anche se per gran parte del match c'è stato un certo equilibrio. Il primo tempo, che al ventesimo vedeva i Crociati in vantaggio per 10 a 0, si è concluso con i veneti avanti per 13 a 10. Nella ripresa, dopo un iniziale pareggio (13 a 13) il Petrarca ha preso il sopravvento. Verso la fine gli uomini di Frati erano sotto di 17 punti (16-33), ma proprio allo scadere una meta di Fa'Atau, trasformata da Anversa, ha riportato il risultato in termini più accettabili.
IL COMMENTO A CALDO DI FILIPPO FRATI
"Abbiamo mancato troppi palloni nelle touche, sì, abbiamo regalato troppi palloni. Il nostro gioco generalmente parte proprio da quelle azioni e quindi oggi è risultato smorzato. Loro erano più reattivi, più incisivi, sempre presenti nei punti d'incontro, ci hanno messo più aggressività, più cattiveria, ci hanno messo costantemente pressione, riuscendo a rubarci palloni importanti. Alla fine ha fatto la differenza la gestione tecnica di Walsh e di Mercier. Non dimentichiamo che il Petrarca ha appena inserito in rosa giocatori molto importanti, come Mercier e Travagli, rafforzando il suo ruolo di una delle favorite del campionato".

Nessun commento: