O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


martedì 22 febbraio 2011

"Un occhio parmigiano sul mondo" -4-

DAL BAULE
DELLE MERAVIGLIE
DI FORNACIARI:
In Libia,
prima della rivoluzione
Il fotografo parmigiano, una delle firme di Gamma, sta riordinando le sue fotografie realizzate per la celebre agenzia francese dal 1976 al 1991 e ne offre alcune in visione ai parmigiani, attraverso Pramzanblog - In questa puntata, proprio mentre in questi giorni la Libia brucia, vediamo l'appoggio del popolo libico al dittatore Muammar Gheddafi dopo il bombardamento americano dell'aprile 1986
Pubblichiamo oggi la quarta puntata della rubrica "Un occhio parmigiano nel mondo", che raccoglie le foto dell'archivio del fotografo parmigiano Edoardo Fornaciari, con molte di quelle che scattò per l'agenzia francese Gamma (per la quale collabora attualmente) dal 1976 al 1991. Mentre la Libia brucia ed è sull'orlo di una guerra civile, mentre il popolo libico è insorto contro la dittatura del colonnello Muammar Gheddafi, pubblichiamo le foto che Fornaciari scattò nell'aprile 1986, due giorni dopo il bombardamento americano su Tripoli, testimoniando il grande favore popolare che allora godeva il "rais". Leggete la rubrica "Un occhio parmigiano sul mondo" cliccando qui sotto.
UN OCCHIO PARMIGIANO SUL MONDO: LA LIBIA

Nessun commento: