/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 16 febbraio 2011

Sabato prossimo "La serva padrona"

IL THEATRO
DEL VICOLO
APRE ALLA LIRICA

Il teatrino di vicolo Asdente sta inaugurando un ambizioso progetto: un cartellone di opere liriche - Comincia sabato con "La serva padrona" di Pergolesi - Orchestra d'archi dell'Istituto musicale "Achille Peri" di Reggio Emilia, diretta da Marco Fiorini - Interpreti: Katarzyna Medlarska, George Anguladze e Martin Grzinic Snidaro

"La lirica nel mio piccolo Theatro del Vicolo era un sogno che accarezzavo da anni, ora sto per realizzarlo", così dice Egidio Tibaldi, l'eclettico, e coraggioso, direttore del Theatro del Vicolo, che da sabato prossimo 19 febbraio apre alla lirica. Sì, avete capito bene, l'opera lirica vera, con tanto di orchestra e cantanti. Naturalmente il "cartellone" non potrà mai comprendere le opere più famose, che hanno bisogno di produzioni ampie e impegnative. Ma andranno in scena le opere cosiddette "minori" , che in realtà minori non sono e sono comunque entrate nella storia della musica. Si comincia dunque sabato con "
La serva padrona" di Giovan Battista Pergolesi (1710 - 1736), che il compositore napoletano (nato a Jesi, nelle Marche), e fu rappresentata la prima volta a Napoli il 28 agosto 1733. Si tratta di una produzione dell'istituto di studi musicali "Achille Peri" di Reggio Emilia, del quale è direttore Andrea Talmelli, molto legato a Parma in quanto nella nostra città si è laureato prima in giurisprudenza nella nostra Università e poi si è diplomato in pianoforte e composizione al Conservatorio "Arrigo Boito", dove poi ha insegnato fino al 1984. Gli interpreti sono il soprano polacco Katarzyna Medlarska (Serpina), il basso georgiano George Anguladze (Uberto) e il mimo Martin Grzinic Snidaro (Vespone). L’orchestra d’archi dell’Istituto "Achille Peri" sarà diretta da Marco Fiorini con Anastasia Fornaciari al clavicembalo, mentre la regia dell’operina sarà curata da Giuseppe Gaiani. La direzione artistica è affidata allo stesso direttore del "Peri", Andrea Talmelli. Il programma sarà introdotto da una Cantata di Benedetto Marcello che vedrà protagonista il soprano Martina Debba, anche lei, come tutti gli altri, allieva della scuola di canto di Mauro Trombetta. È gradita la prenotazione (368 3127917).
(Nelle foto: 1) La locandina dell'opera; 2) Andrea Talmelli, direttore dell'Istituto musicale "Achille Peri" di Reggio Emilia)

1 commento:

Ufficio Stampa Kabaré Voltaire ha detto...

Buonasera a tutti ;), il consiglio è molto interessato ma altrettanto sincero!! A proposito di Theatro del Vicolo, progetti coraggiosi e buona musica, oltre a prendere i biglietti per sabato, vi invito a prenderli anche per venerdì 18. Sul palco, infatti, andranno in scena i Kabaré Voltaire con il recital "Scusate, devo scappare!", una serata di musica e teatro dedicata a tutti quelli che stanno scappando - dal proprio paese, da se stessi, persino dall'amore. Con i testi di Andrea Bersellini e Luca Bonato si ride con ironia delle nevorsi e delle contraddizioni della vita contemporanea e con le canzoni dell'album "Sottosopra" si applica alla vita di tutti i giorni il filtro colorato della musica.
Per saperne di più www.kabarevoltaire.it