/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 20 febbraio 2011

La canonizzazione del Beato Conforti

IN OTTOBRE PARMA
AVRÀ IL SUO SANTO












Domani, in Vaticano, avrà luogo il Concistorio ordinario pubblico per stabilire la data in cui il Beato Guido Maria Conforti, fondatore dei Saveriani e Vescovo di Parma, scomparso nel 1931, sarà santificato - Da fonti vaticane però si sa già che ciò avverrà nel mese di ottobre -
Su Pramzanblog Tv la sua vita in immagini con la colonna sonora del "Cantate Domino" di Claudio Monteverdi












Parma ha già i suoi santi. Sant'Ilario, che è il Patrono della città, e San Bernardo deli Uberti, che fu nostro Vescovo. Ma il primo era francese, il secondo fiorentino. Da ottobre invece Parma avrà il suo primo santo pramzàn, Guido Maria Conforti, nato a Casalora di Ravadese il 30 marzo 1865 e scomparso a Parma il 5 novembre 1931. Attualmente è ancora Beato (fu proclamato da Giovanni Paolo II nel 1996) ma ancora per poco. A ottobre infatti, secondo fonti accreditate vaticane, sarà santo. La data esatta la dovremmo sapere probabilmente domani, quando a Roma avrà luogo il Concistoro ordinario pubblico durante il quale sarà stabilità la data della canonizzazione. Dopo la recente beatificazione di un'altra figlia di Parma, Anna Maria Adorni, fondatrice delle Ancelle dell'Immacolata, sta per avvicinarsi dunque un nuovo grande evento religioso, il più grande, che inorgoglirà tutta Parma.
Alla vigilia del Concistoro che stabilità la data precisa della canonizzazione del Beato Conforti,
Pramzanblog pubblica la cronologia del futuro santo e, con la sinergia di Pramzanblog Tv, racconta per immagini la vita di Guido Maria Conforti con la straordinaria colonna sonora del "Cantate Domino" di Claudio Monteverdi.
LA CRONOLOGIA DEL BEATO GUIDO MARIA CONFORTI
IL VIDEO DELLA SUA VITA SU PRAMZANLOG TV

Nessun commento: