/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 9 gennaio 2011

Quelle che il basket - Serie A1

DOPO SETTE STOP
È TORNATO
IL SORRISO

IN CASA LAVEZZINI
Finalmente la squadra allenata da Procaccini ha riassaporato il gusto della vittoria, battendo al PalaCiti, dopo sette sconfitte consecutive, la Pool Comense per 67 a 61 - Diciotto punti di Antibe e 15 di Battisodo - Ottimo ritorno di Aziz dopo due mesi di assenza

Il Lavezzini Basket Parma è uscito dal tunnel. Dopo sette sconfitte consecutive ed un periodo nero riguardante gli infortuni, le ragazze di coach Procaccini hanno ritrovato Leigh Aziz e anche la vittoria. La Pool Comense, quinta in classifica, è stata battuta per 67 a 61. Schierate dall’inizio Battisodo, Antibe, Stevenson, Franchini e Aziz che aveva alle spalle un solo allenamento effettivo con le proprie compagne. Stupefacente il suo rendimento finale: risulterà la MVP (most valuable player) dell’incontro con 21 punti di valutazione, 12 punti siglati in venti minuti giocati, con 9 rimbalzi. Era ferma da oltre due mesi! Ottimo già l'inizio. Le gialloblu con Battisodo, Stevenson e Aziz si son trovate subito avanti 12 a 4. Ma le triple di Zampella ed i punti della ex Vilipic hanno tenuto agganciate le lariane, nonostante un 19 a 11 di Antibe. Il primo intervallo è arrivato sul 20 a 15. Nei primi istanti di gioco del secondo parziale Stevenson ha fatto sognare un epilogo facile con due tiri da tre e Mauriello ed Antibe le hanno fatto eco da due: 34 a 18: massimo vantaggio. Poi le lariane hanno recuperato e si è arrivati a metà incontro sul 38 a 29. Terzo periodo tutto comasco, con un preoccupante 49 a 48 per le ospiti alla terza sirena. Delicatissimo l'inizio dell'ultimo quarto, con Pool Comense in vantaggio (52 a 49) a 8 minuti e 15 secondi dalla fine. Grande nattaglia con cintinui rovesciamenti di fronte fino a tre minuti dal termine (60 a 57 per Parma). Spreafico ha riportato la sua squadra a meno 1 (62 a 61), ma poi è stata proprio l'americana Aziz con uno stupendo uno contro uno sulla diretta avversaria Vilipic a segnare il 64 a 61. I liberi di Antibe a 38 secondi dal termine sui falli sistematici delle comasche hanno poi dato il vantaggio definitivo, che, aggiunto all'ultimo libero di Battisodo, ha regalato la vittoria. Il Lavezzini giocherà in casa anche la prossima partita, contro una diretta avversaria, la Job Gate Napoli delle sorelle Micovic. Le due si stanno dividendo ora lo scomodo penultimo posto, a quota 6. Ma le napoletane non saranno comunque avversario facilissime: proprio oggi, in casa, hanno battuto la capolista Cras Taranto.
(Nelle foto: 1) L'esultanza delle giocatrici gialloblu dopo la vittoria; 2) Leigh Aziz; 3) Valeria Battisodo)

Nessun commento: