/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 2 gennaio 2011

Quando Parma cambia faccia

QUEL GIORNO,
QUEL GIORNO...

TEATRO DUCALE, ADDIO!

Il lettore Popsylon, commentando le foto del Teatro Ducale nella rubrica "Una foto, una storia", ci ha segnalato un'immagine che risale ai giorni dell'abbattimento del teatro - Quanta tristezza...

3 commenti:

e.piovani ha detto...

e aggiungerei che il palazzo che lo ha sostituito è bruttino forte.... E come sempre, quando una cosa è brutta il degrado la raggiunge rapidamente...

pramzanserass ha detto...

Alla faccia del "bruttino".
Un palazzo come quello lo si potrebbe realizzare nella zona Spip o nel quartiere artigianale di Lemignano ma sicuramente NON in strada Bixio. In quella posizione degrada l' intera via non avendo nessunissimo riferimento con le belle case della zona.
Mi ripeto e annoierò tanti lettori ma chi autorizza simili sconcezze dovrebbe trovarsi a risponderne a chi di dovere.Quanta tristezza " interessata".

Massimo il Panaco ha detto...

Quanti ricordi il Ducale, certo che la città è cambiata forte,teniamo presente che il cambiamento a volte costa anche sacrificio, purtroppo..... chissa forse se si fosse rivalutata la vecchia struttura, oppure riqualificata, parola che va molto di moda adesso forse avremo ancora il nostro vecchi/nuovo teatro