O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


martedì 11 gennaio 2011

Meritatissima onorificenza a Bergonzi

CARLO BERGONZI
È CAVALIERE
DI GRAN CROCE

È appena arrivata dal Quirinale a Pramzanblog la notizia che il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha apposto la sua firma per l'assegnazione del Cavalierato di Gran croce al grande tenore bussetano

di ACHILLE MEZZADRI
La notizia era nell'aria e Pramzanblog la aspettava da tempo. Ci ha appena telefonato da Roma la dottoressa Annamaria Monorchio, funzionaria dell'Omri (Onorificenza al merito della Repubblica Italiana) presso il Quirinale e ci ha detto: "Il presidente Giorgio Napolitano ha appena firmato la nomina di Carlo Bergonzi a Cavaliere di Gran Croce". Da tempo, ripetiamo, eravamo al corrente che la pratica era in corso e che attendeva solo la firma del Capo dello Stato, e ci aspettavano anche che la notizia arrivasse quando, recentemente, Bergonzi ha ricevuto il premio Rubinstein a Venezia. invece in quell'occasione da Roma era arrivata solo una medaglia di Napolitano. Ora invece la notizia è ufficiale. Bergonzi è Cavaliere di Gran Croce, come un altro parmigiano, l'editore Antonio Battei, che ricevette l'onorificenza nel 2006. "L'ho saputo appena adesso anch'io", ci ha detto Bergonzi "mi hanno telefonato da roma. Sono felicissimo e lusingato. A ottantasei anni suonati questo devo dire che è un anno davvero molto importante per me. Ho ricevuto grandi onori, e l'Oscar della Lirica, a Verona, poi il trionfo recente a Venezia, eccezionale... Non credevo nemmeno di meritare tanto. E oggi la notizia del Cavalierato di Gran Croce! Grazie, grazie a tutti!". (a.m.)

Nessun commento: