O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


domenica 9 gennaio 2011

Cóor crozè: l'opinione di Michelotti

LA GODURIA
L'É BELLE FNÌDA

Cossta chì l'éra 'na partida da vénsor, a l'äva ditt, invéci l'èmma persa. Primm témp dizastróz, èmma zughè ai du a l'óra. Grazie a due errori clamorosi di Paletta e Dzemaili, il Cagliari s'è trovato in vantaggio 2 a 0 senza praticamente far niente. Dopa Turén mi era dvintè Mister Goduria, mo la goduria l'é belle fnìda.
Com'è andata in generale, Alberto?

Mäl. A gh'èmma regalè un témp al Cagliari. Int al secónd témp sèmma gnù fóra nuätor e dopa al goll 'd Giovinco gh’èmma avù tutt al témp 'd parzär, invéci l'é fnìda acsì.
Ma l'arbitro ci ha graziato di un rigore netto e di un rosso a Lucarelli. La podäva fnìr tri a vón. Ma anche se avessimo pareggiato non ci sarebbe stato niente da dire. Nel secondo tempo c'è stato un vero e proprio assalto del Parma e ho creduto nel pareggio fino alla fine.

Mirante?

Non è più il Mirante sicuro e padrone della situazionne che conoscevamo. Forsi al patìssa al frèdd.

La difesa?

Paletta un dizàstor, irriconoscibile. In questo periodo si sussurrava che potrebbe finire al Real Madrid: forsì al s’è insoniè la paella e la gh'é andäda 'd travers. Incó l'éra imbranè cme 'n oca. Lucarelli bene. Gobbi bene: fin che è stato in campo sécond mi l'é stè al pu bón di difensór. Po Marino al l'à cambiè con Modesto... modesto, modést dabón. Zaccardo senza infamia e senza lode, bravo ma senza... svettare. Oh, mo cme a pärli bén...

E il centrocampo?

Dzemaili inguardabile, l'à fat pet cme 'na ciocaróla, al s'é gnan vìsst. Morrone, tanta confuzjón, Valiani al coräva al coräva, mo al ne säva gnan lu indo' andär.

Parlami adesso dell'attacco.

Crespo l'à zbaljè
du goll, soprattutto in un'occasione... roba da fuzilärol. Du goll zbaljè... du, du, du: incó al ciam Dufour. Giovinco assolutamente il migliore. E ha fatto anche un bellissimo gol. Ottimo soprattutto nel secondo tempo, cuand l'à zughè al céntor. Marino... chilù l'à miga capì che Giovinco al n’è miga un esteron, al gh'à da zugär al céntor! Palladino ha giocato poco, non posso giudicarlo. Giudico invece Calvo: dos balones, dos erores, tutt chì.
Il migliore del Parma
.
Giovinco, Giovinco, ancora in versione formica atomica s'al zuga al céntor.

E il peggiore?

Oggi Dzemaili, assieme a Calvo.

Un voto a mister Pasquale Marino
.
Tri meno meno...
Dopa Turén... a m' vén da cantär... e la barca tornò sola...
Pramzan45

(Si ringrazia Giuseppe Mezzadri per la supervisione delle parti dialettali)
LA VOCE DI MICHELOTTI

1 commento:

Anonimo ha detto...

Fin che avremo questo allenatore a sarà sempòr 'na soferenza.
Ho sentito dire alla radio che nei giocatori non guarda il ruolo ma che sappia giocare al calcio boh si commenta da sola
Ciao Massimo il Panaco