/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

lunedì 27 dicembre 2010

Paola Sanguinetti ci spiega…

I CINQUE
BUONI MOTIVI

PER SALUTARE
IL NUOVO ANNO
SULLE NOTE
DELLA
“VEDOVA ALLEGRA”

Il popolare soprano parmigiano, protagonista la sera del 31 dicembre, all’Auditorium Paganini, della celebre operetta di Franz Lehár, spiega in cinque punti quali sono i motivi per scegliere questo spettacolo come intelligente alternativa alle tante proposte di fine anno
di ACHILLE MEZZADRI
Paola Sanguinetti, lo sanno bene i parmigiani, è un soprano di valore, ben conosciuto anche all’estero e chi ha ascoltato almeno una volta la sua voce è uscito da teatro con un’emozione in più. Ebbene, com’è noto, Paola offrirà ai parmigiani, la sera del 31 dicembre, un’emozione in più. Con una celeberrima operetta, La vedova allegra, di Franz Lehár, della quale sarà protagonista, assieme a un cast in gran parte parmigiano, all’Auditorium Paganini. Qui abbiamo già spiegato perché sarebbe una scelta intelligente puntare sullo spettacolo del “Paganini” per salutare l’anno che viene, ma a Pramzanblog sta a cuore questa grande serata e sarebbe felice che il “Paganini” registrasse il tutto esaurito (anche perché l’incasso andrà all’Assistenza Pubblica) per cui vuole tornare sull’argomento. Allora ha chiesto proprio a Paola Sanguinetti, che.........
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: