O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


mercoledì 22 dicembre 2010

Le Voci Bianche della Corale Verdi

GLI AUGURI
DEI BIMBI CANTERINI

Mentre imperversano sul Web e sui cellulari gli auguri virtuali "copia-incolla", fa specie ricevere per posta, come una volta, una cartolina d'auguri. Ed è ancora più bello se questa arriva dalla Corale Verdi, uno dei simboli più vivi della parmigianità, che fa gli auguri attaverso i suoi meravigliosi bambini del Coro delle Voci Bianche, diretto da Beniamina Carretta. Pramzanblog rigrazia con commozione e vuole rendere partecipi di questo augurio tutti i suoi lettori, nel segno di Parma e del suo futuro.
(Nella foto: Il coro delle Voci Bianche della Corale Verdi davanti al monumento a Verdi con il presidente, Andrea Rinaldi e il direttore, Beniamina Carretta)

Nessun commento: