/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 30 dicembre 2010

Il tradizionale incontro con la stampa

LA CONFERENZA STAMPA
DI FINE ANNO
DEL SINDACO VIGNALI
Il primo cittadino ha incontrato i giornalisti per fare il punto, come ogni anno, delle cose fatte e dei progetti - Ha ammesso anche qualche errore, come il caso Tep - Ecco che cosa ha detto in un messaggio videoregistrato
IL MESSAGGIO DEL SINDACO - "È stato un anno complesso, di luci, ombre, paure e speranze e io credo che il 2010 sia stato un anno in cui la grande crisi ha cessato di essere un titolo sui giornali per diventare un fatto reale e concreto per tutti. Per quanto riguarda Parma è stato un anno che è iniziato con l'inaugurazione del nuovo Pronto soccorso e l'inaugurazione del Palazzo del Governatore ed è proseguito con un'edizione straordinaria di Cibus e il grande evento del vertice dei ministri della salute di 54 Paesi. È stato sempre per Parma un anno importante perché abbiamo ottenuto il riconoscimento del terzo posto nella classifica ambientale e il riconoscimento di Parma capitale europea dello sport per il 2011. Un anno di inaugurazione di scuole, di asili, di case, della posa della prima pietra della scuola europea, l'anno dell'estensione del quoziente Parma un po' in tutta Italia, a partire dalla città di Roma. L'anno del lancio del più grande progetto di edilizia speciale mai realizzato a Parma, alla presenza del ministro Tremonti, e un anno che si è concluso con l'inaugurazione del centro polisportivo Campus, ma anche del progetto della Ghiaia. È stato un anno anche di polemiche, l'anno in cui la crisi ci ha imposto di prendere delle decisioni anche importanti, come l'accantonamento del progetto della metropolitana. Un anno di errori, anche, e mi riferisco al caso Tep. Nel 2011 agiremo in particolare sicuramente nel settore dello sport perché nel 2011 Parma è capitale europea dello sport, nel settore della famiglia con l'estensione del quoziente familiare e lanciando anche tre nuovi bandi soprattutto per le giovani coppie, per i contributi per gli affitti per le giovani coppie e soprattutto per il primo anno in famiglia. Un anno di speranza e soprattutto di riscatto in modo da metterci definitivamente alle spalle questa brutta crisi che ha colpito, come ho detto prima, tutto il mondo e anche la nostra città".
IL VIDEO DEL COMUNE CON IL MESSAGGIO

Nessun commento: