/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 9 dicembre 2010

Bergonzi: non solo il Rubinstein

PER BERGONZI
IN ARRIVO
IL CAVALIERATO
DI GRAN CROCE
Pramzanblog ha avuto conferma questa mattina dal Quirinale che è ancora aperta la pratica per assegnare a Carlo Bergonzi, che è Grand Ufficiale dal 1977, la massima onorificenza della Repubblica, il Cavalierato di Gran Croce - Manca solo la firma del presidente Giorgio Napolitano

Aspettavamo da tempo di dare questa notizia, perché pensavamo che la pratica potesse andare in porto prima del conferimento a Carlo Bergonzi del premio Arthur Rubinstein. Invece occorre, per motivi burocratici, ancora un po' di tempo. Comunque questa mattina abbiamo avuto conferma dagli uffici del Quirinale che la pratica per assegnare al grande tenore bussetano, che è Grand Ufficiale dal 2 giugno 1977, la massima onorificenza della Repubblica Italiana, il cavalierato di Gran Croce, è ancora aperta, in attesa della firma del presidente Giorgio Napolitano. Com'è noto, da quando è tornato dal suo viaggio in Cina, il presidente Napolitano, in un periodo di grande turbolenza della politica italiana, ha altro a cui pensare e non può occuparsi di problemi, come i conferimenti di onorificenze, che in fondo sono minori. Quindi a Bergonzi, come abbiamo visto nel libro - intervista di Renzo Allegri appena pubblicato, in concomitanza della grande festa in suo onore al teatro La Fenice di Venezia (con un grande concerto nel quale canteranno tra gli altri Michele Pertusi e Desirée Rancatore e durante il quale saranno proiettati video della carriera di Bergonzi - ci sarà anche il bellissimo documentario di Mauro Biondini-) ha ricevuto, per ora, soltanto una medaglia della Presidenza della Repubblica, con la frase "Al maestro Carlo Bergonzi, interprete sommo del repertorio verdiano e custode illustre della tradizione belcantistica italiana".Ma dagli uffici del Quirinale ci è stata data assicurazione che la medaglia, pur graditissima dal Maestro, non "cancella" la pratica per il conferimento del Cavalierato di Gran Croce. Quando il maestro Carlo Bergonzi riceverà questa prestigiosa onorificenza si aggiungerà dunque all'editore parmigiano Antonio Battei, che è Cavaliere di Gran Croce dal 2 giugno 2006.
(Nelle foto: 1) Carlo Bergonzi; 2) Il Cavalierato di Gran Croce, 3) Il presidente Giorgio Napolitano; 4) La medaglia ricevuta da Bergonzi dal Quirinale)

Nessun commento: