O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


mercoledì 3 novembre 2010

Pärma 'd 'na volta -01-

JERDLÀ: LA PIGIATURA
Una nuova rubrica di Pramzanblog per ricordare come eravamo - Dall'impareggiabile dizionario Italiano - Parmigiano di Guglielmo Capacchi (Artegrafica Silva) pubblichiamo le bellissime illustrazioni di Giuseppe Monica che descrivono persone e cose del passato - Cominciamo con la pigiatura

Il dizionario Italiano - Parmigiano del mai dimenticato professor Guglielmo Capacchi, si sa, è un cult per tutti gli amanti della parmigianità. Ed è considerato "il verbo" dai puristi della lingua pramzàna (mai chiamarlo dialetto, dice il nostro amico Franco Medioli da Halifax, Canada). Chi ne possiede una copia sa già tutto, ovviamente. Ma chi non ce l'ha sa che questo dizionario contiene splendide illustrazioni di Giuseppe Monica, sugli antichi mestieri, sulle tradizioni del passato, sulle atmosfere della Parma 'd 'na volta. Perché non riproporle ai lettori di Pramzanblog? Oggi proponiamo "La pigiatura", illustrazione che si trova collocata tra pagina 502 e 503. Sapete già cos'è un navasól? E un sój? E una bnasa? Be', se avete qualche problemino cliccate qui sotto. E se invece sapete tutto perché siete pramzàn doc, cliccate lo stesso.
JERDLÀ 01

Nessun commento: