/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 5 novembre 2010

Nuova gag di Gino e Dino a "Striscia la notizia"

LA BARZELLETTINA
DI GINO E DINO

A "STRISCIA"
È SU PRAMZANBLOG TV
I due comici parmigiani, Luigi Furlotti (Gino) e Aldo Musci (Dino) anche stasera sono apparsi al fianco di Enzo Iachetti e Ezio Greggio per una delle loro "barzellette per il premier", ormai un cult per gli appassionati del TG satirico di Ricci - La loro nuova esibizione è sul canale Youtube di Pramzanblog - Cambiato il programma: domani sera non ci saranno
Gino e Dino, come avevamo annunciato in giornata, sono tornati negli studi di Mediaset per partecipare in diretta al "prologo" di una nuova puntata di Striscia la notizia, il popolarissimo Tg satirico di Antonio Ricci, generalmente condotto dai due mitici Ezio Greggio e Enzo Iachetti. I due cabarettisti (e deejay) parmigiani sono ormai di casa a "Striscia" perché i loro brevissimi interventi "demenziali" stanno riscuotendo successo. Stasera la barzelletta che hanno "recitato", scritta da loro, è stata, diciamo, di stretta attualità. Dino: "Devi arrenderti agli inesorabili processi di invecchiamento". Gino: "Processi? Ma non avevamo in ballo qualcosa per eliminarli?". Gag dopo la gag: entusiasmo di Enzino Iachetti che scompisciandosi dal ridere ha gridato: "Questi valgono, questi valgono, questi valgono!".
Dopo il nuovo exploit di stasera, domani però Gino e Dino non replicheranno, come era previsto. Come già annunciato poche ore fa, alle 18,45, con le "breaking news", i due cabarettisti non andranno in onda con una delle loro gag. Nel prologo infatti ci sarà Riccardo Miniggio, il popolare "Ric" della storica coppia Ric e Gian. ma nessuna "retrocessione", naturalmente. È immaginabile che, considerato il successo ottenuto, Gino e Dino torneranno ancora a "Striscia".
GUARDATE LA "BARZELLETTA" DI GINO E DINO

Nessun commento: