O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


sabato 27 novembre 2010

Il conquistatore del deserto

STAMATTINA
RITORNA BUCCI

L'ultrarunner parmigiano che, a 58 anni, è arrivato ottavo nella massacrante "555+" nel deserto egiziano, torna a Parma oggi - Arriverà al "Verdi" alle 10

Sarebbe veramente bello che molti parmigiani, per lo meno quelli che si appassionano alle belle storie dello sport, quelle meno legate ai giri di miliardi, si trovassero questa mattina alle 10 all'aeroporto "Giuseppe Verdi" per accogliere Paolo Bucci, l'ultrarunner parmigiano che, a 58 anni, ha "conquistato il deserto giziano", arrivando ottavo nella massacrante "555+", nella quale ha percorso la bellezza di 601 chilometri non stop. Dopo un paio di giorni di relax a Luxor, Bucci ha lasciato ieri l'Egitto e questa mattina, secondo i programmi, dovrebbe partire da Fiumicino con il volo A!ps delle 8,55 che arriva a Parma. Ben tornato Bucci!

Nessun commento: