/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 14 novembre 2010

Oggi comincia la "555+" nel deserto egiziano

VAI BUCCI,
PARMA È CON TE

L'ultra-runner parmigiano a mezzogiorno di domani (ore 13 in Egitto) partirà per la sua coraggiosa avventura - Ventun concorrenti, due italiani - Arrivo previsto martedì 23

Si comincia. O meglio: "lui" comincia. E "lui" è quel simpatico pazzo di Paolo Bucci, che compirà 58 anni giovedì 18 novembre, quasi a metà della sua impresa, che è la partecipazione alla corsa estrema più massacrante del mondo, la "555+", 594 chilometri nel deserto egiziano, non stop. Ventisette check point distribuiti ogni 22 chilometri, l'ultimo all'arrivo. Praticamente una media di 66 chilometri al giorno. Bucci è partito "carico". Dopo aver presentato la sua impresa il giorno 10, il 12 mattina è partito presto dall'Aeroporto Verdi e ha raggiunto Roma. "Sto bene", ci ha detto da Roma "ho fatto l'ultimo allenamento ieri, sgambatina e un po' di palestra. Nel tardo pomeriggio sarò al Cairo". E in serata, dal Cairo: "Tutto ok, siamo già riuniti qui. I partecipanti alla "555+" sono ventuno, compresi due italiani, io e il bresciano Antonio Ferrari. Altri 8 invece parteciperanno alla "333", di "soli" 330 chilometri". Ieri i 21 coraggiosi della "555+" dopo un viaggio di quasi cinque ore in pullman, accompagnati dall'organizzatore Alain Gestin hanno raggiunto l'Oasi di Baharyia. E a mezzogiorno di oggii (ore 13 in Egitto) partiranno. Forza Bucci. Parma è con te.

IL SALUTO DI PAOLO BUCCI AI LASALLIANI (ripresa di Andrea Medici)

Nessun commento: