/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 14 ottobre 2010

Su “Chi” un articolo su Dessì e Armiliato

COME NASCE
UN “REPORTAGE”
AL REGIO

Il settimanale mondadoriano ha dedicato un servizio di Roberto e Nicola Allegri ai due protagonisti de “I Vespri Siciliani” – “In sette ore di lavoro”, ci ha detto Nicola, autore delle fotografie “abbiamo respirato un’atmosfera di pura magia” – “Il capo ufficio stampa, Paolo Maier, ci ha spalancato le porte, è facile lavorare così” – “Tutti hanno collaborato, da Armiliato alla Dessì, da Nucci a Prestia, dai coristi alle comparse” – “Le truccatrici portano una cintura con infilate bottigliette d’acqua, sempre a disposizione dei cantanti” – “Avevo preparato un articolo di tono diverso rispetto a quello che è uscito”, ci ha detto Roberto - “Dopo l’indisposizione di Armiliato alla “prima” ho dovuto cambiarlo, aggiornandolo su quello che era accaduto” – “Avevo chiesto alla Dessì e ad Armiliato che cosa direbbero a Giuseppe Verdi se lo avessero davanti a loro per cinque minuti: mi hanno dato risposte sorprendenti”
di ACHILLE MEZZADRI
Sul settimanale Chi attualmente in edicola, da pagina 140 a pagina 145, c’è un servizio di Roberto Allegri, con foto del fratello Nicola, dedicato a Daniela Dessì e al suo compagno Fabio Armiliato, protagonisti de I Vespri Siciliani, la cui prima rappresentazione è andata in scena domenica. (E la seconda ieri sera, con grande successo). Il servizio, realizzato giovedì 7, nel giorno della trionfale “anteprima”, è intitolato “Cantiamo l’opera (e l’amore)” e nelle prime due pagine riporta una splendida fotografia della Dessì ed Armiliato in abiti di scena, sul palcoscenico, con sullo sfondo il nostro teatro. Servizio che poi ha dovuto fare i conti con le esigenze di cronaca, visto che all’ultimo momento Roberto Allegri ha dovuto aggiornarlo con le notizie provenienti dal Regio domenica sera, dopo l’indisposizione che ha colpito Armiliato. Nelle intenzioni invece c’era un ampio reportage all’interno del Regio, per assaporare da vicino l’atmosfera magica del mondo della lirica. Ed è proprio di questo “taglio” che oggi Pramzanblog vuole occuparsi, chiedendo a Nicola Allegri, che ha scattato le foto e a Roberto Allegri, che ha scritto il testo, come nasce un reportage al Regio.

(Nelle foto: tre delle pagine del servizio pubblicato dal settimanale Chi)
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO
IN FONDO ALLA HOMEPAGE IL REPORTAGE DI NICOLA ALLEGRI

Nessun commento: