/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 14 ottobre 2010

SPECIALE FESTIVAL - La "prima" di "Attila"

CALOROSI APPLAUSI
HA VINTO
LA GIOVENTÙ

Grande successo dell'opera verdiana nella "bomboniera" del teatro Verdi di Busseto - Convincenti gli interpreti Giovanni Battista Parodi, Sebastian Catana, Susanna Branchini e Roberto De Biasio - Ha entusiasmato la direzione del ventitreenne Andrea Battistoni - Domani la critica di Paolo Zoppi




È andata bene. Anzi benissimo. In particolare in considerazione della giovane età dei protagonisti. Al punto che il nostro critico Paolo Zoppi, già a metà dell'opera, al microfono di Ilaria Notari di TeleDucato, ha detto: "Se andrà avanti così fino alla fine questa sarà stata la migliore del Festival". Entusiasmo alla fine, con applausi che non finivano più. Per i cantanti, Giovanni Battista Parodi (Attila), Sebastian Catana (Ezio), Susanna Branchini (Odabella) e Roberto De Biasio (Foresto) e in particolare per il giovane direttore d'orchestra (23 anni) Andrea Battistoni, che ha avuto coraggio a dirigere senza spartito. Domani su Pramzanblog la critica di Paolo Zoppi.
(Nelle foto /tratte dalla diretta di TeleDucato/: 1) Applausi per Susanna Branchini (Odabella); 2) Roberto De Biasio (Foresto) risponde agli applausi del pubblico; 3) La soddisfazione di Giovanni Battista Prodi (Attila); 4) Il trionfo del maestro Andrea Battistoni; 5) Il direttore del Coro, il maestro Martino Faggiani)
IN FONDO ALLA HOMEPAGE LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Nessun commento: