/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 9 ottobre 2010

SPECIALE FESTIVAL - Gli appuntamenti di lunedì

LA CORALE VERDI
AL RIDOTTO

E SONIA GANASSI
A FIDENZA

Il giorno dopo il compleanno di Verdi, altri due importanti appuntamenti in onore del Cigno di Busseto: a Parma, con la Corale Verdi al Ridotto del Regio e al Teatro Magnani di Fidenza con il mezzosoprano Sonia Ganassi

Tutto non ci poteva stare il 10 ottobre, giorno del 197° compleanno di Giuseppe Verdi e così le celebrazioni, in un certo senso, anche non ufficialmente, proseguono il giorno dopo, lunedì 11, con due importanti appuntamenti: un concerto della Corale Verdi alle ore 17, al Ridotto del Teatro Regio e un recital del mezzosoprano Sonia Ganassi al Teatro Magnani di Fidenza, alle 20,30. La Corale Verdi, si sa, è uno dei must assoluti della nostra città ed ogni sua esibizione è considerata, a buon ragione, un evento. E il concerto di lunedì pomeriggio (comincerà alle 17), inserito nella rassegna "Verdi tra noi", sarà tutto da seguire perché, rigorosamente verdiano, proporrà pezzi immortali dal Nabucco, dal Macbeth, dalla Forza del destino, dal Don Carlo, dai Lombardi alla prima crociata. I coristi diretti dal maestro Fabrizio Cassi (tra loro naturalmente anche il presidente della "Corale", Andrea Rinaldi) saranno accompagnati al pianoforte dal maestro Simone Savina e al loro fianco si esibiranno anhe due validissimi solisti, il soprano Anna Pirozzi e il tenore coreano Seung Hwa Paek. Dopo il concerto, per gli irriducibili amanti della musica verdiana, ci sarà appena il tempo di "volare" a Fidenza, dove al Teatro Magnani, per onorare il Cigno di Busseto, ci sarà l'attesissimo recital di uno dei più apprezzati mezzosoprani italiani, Sonia Ganassi, accompagnata al pianoforte dal maestro Raffaele Cortesi. Anche Fidenza (ai tempi di Verdi si chiamava ancora Borgo San Donnino) è particolarmente legata a Verdi, e si è inserita con entusiasmo nel ricchissimo programma di celebrazioni verdiane. E il 22 ottobre, ancora al Magnani, ci sarà il recital di un altro beniamino dei parmigiani, il pramzàn acquisito Leo Nucci. Fu proprio Borgo San Donnino infatti a portare Verdi sugli scranni del primo Parlamento del Regno d'Italia. La costruzione del teatro fidentino cominciò proprio nell'anno della nascita di Verdi, il 1813, e a progettarlo fu Nicola Bettòli, l'architetto ducale di Maria Luigia al quale si deve anche la costruzione del Regio (allora Ducale). E fu Girolamo Magnani, fidentino e autore di decine di scenografie verdiane, a decorare d'oro e stucchi bianchi lo sfarzoso boccascena del Teatro di Fidenza, la cui sala fu inaugurata nel 1861, con un allestimento del Trovatore, con scene dello stesso Magnani, al quale il teatro fu poi dedicato.
(Nelle foto: 1) Alcuni coristi della Corale Verdi; 2) Anna Pirozzi, 3) Seung Hwa Paek; 4) Sonia Ganassi)

Nessun commento: