/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 24 ottobre 2010

Ricordando un grande pramzàn

LINO VENTURA,
23 ANNI DOPO...

Pramzanblog ricorda l'attore parmigiano naturalizzato francese scomparso il 22 ottobre 1987 ripubblicando un bellissimo articolo del mai dimenticato Maurizio Schiaretti, prematuramente scomparso, che di Ventura fu biografo e amico

di MAURIZIO SCHIARETTI











Il suggerimento, formulato con falsa nonchalanche, non era di quelli che potevano essere ignorati perché a darlo, a registi e produttori alla ricerca di un "duro" per i loro film, era nientemeno che Jean Gabin, un "mostro sacro", uno dei più grandi attori e il più ap-prezzato divo del cinema francese. Uno che richiamava autentiche folle al botteghino sempli-cemente ammiccando dai manifesti. L'incontro sul set tra Jean Gabin, interprete affermatissimo di pellicole consegnate alla storia del cinema (Alba tragica, La grande illusione, Il porto delle nebbie, Rififi, La bella brigata per citarne alcuni), e lo sconosciuto Lino Ventura, ex-lottatore. Dopo il provino proprio il grande Jean sussurrò a Becker: "È il tipo che ci vuole", e poi, rivolgendosi al sorpreso e imbarazzato Lino: "Tu non prenderti sul serio. Non pensare a quel che ti capita. Vedrai che...

(Nella foto: Lino Ventura con Jean Gabin)

LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO

Nessun commento: