/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 31 ottobre 2010

Quelli che il rugby - Eccellenza

GRANDUCATO SECONDO
ASSIEME AI CROCIATI

Nel posticipo della sesta giornata la squadra di De Marigny e Prestera ha battuto al Tre Fontane di Roma il Futura Park per 10 a 9 - Ora in classifica appaia il 15 di Pippo Frati, che incontrerà nel derby il 20 novembre

Rugby parmense al vertice (o quasi) in questo periodo del campionato, alla vigilia della sosta per i Test match della nazionale. Dopo la vittoria di ieri dei Crociati di Frati oggi c'è stata a Roma la vittoria del Granducato di De Marigny e Prestera contro il Futura Park, per 10 a 9. Così i due quindici parmensi sono appaiati al secondo posto della classifica, a due punti dai Cavalieri Prato. E il 20 novembre, ci sarà addirittura il derby di Parma. Oggi, al Tre Fontane, bruttissima partita, trasmessa in diretta dai Raisport
DE MARIGNY:
"NON AVEVAMO
IL SOLITO RITMO"

Roland De Marigny, deluso e nello stesso tempo contento: "Avevamo assenze importanti, è vero, ma nonostante la vittoria sono deluso: non c'era ritmo, non c'era intensità. Noi basiamo generalmente il nostro gioco sul ritmo e oggi quello non c'è stato. Abbiamo sofferto tanto. Ed è venuta fuori una bruttissima partita. Sì, c'è stato il vento, ma non deve essere una scusa. Eravamo spenti, forse stanchi per il viaggio, chissà. Il nostro gioco, ripeto, è basato sull'intensità del ritmo ed oggi non c'è stato proprio. Fortunatamente abbiamo vinto, abbiamo conquistato quattro punti molto importanti".

Nessun commento: