/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 23 ottobre 2010

Quelle che il basket - Partito il campionato

MALE LA PRIMA
(ma per un pelo
)

Prima partita e prima sconfitta per il Lavezzini Basket Parma allenato da Mauro Procaccini - Nell'Opening Day al PalaAllende di Cinisello Balsamo le crociate - gialloblu hanno perso 81 a 77 contro il Job Gate Napoli, dopo un tempo supplementare
Nella partita inaugurale il Lavezzini Basket Parma sciupa e viene sconfitto per 81 a 77 dopo un tempo supplementare. Il quintetto è quello solito per coach Procaccini: Bestagno, Mauriello, Stevenson, Antibe e l’acclamata ex del PalaAllende Machanguana. Dopo un inizio equilibrato al quinto una doppia palla persa di Stevenson consegna di fatto il primo netto vantaggio alle partenopee: 12 a 9, che diventa 14 a 11 pochi secondi dopo. Ma le ragazze crociate - gialloblu non ci stanno ed in un paio di minuti ribaltano la situazione portandola sul 17 a 20 grazie ad una azione da tre punti di Mauriello, a due entrate consecutive di Machanguana e tre stoppate di Antibe (due su Marija Micovic sostituita). Il primo riposo si chiude in perfetta parità a quota 20. In avvio di secondo quarto le due compagini stentano a segnare. Al terzo minuto siamo a 26 a 25. Lo spreco in attacco per Parma continua ed al settimo il parziale recita 32 a 29. Procaccini si rifugia in un time out. Intanto Machanguana commette il terzo fallo in attacco ed esce per precauzione: spazio ad Aziz e Narviciute. Al riposo lungo il punteggio è 37 a 33. Nel primo tempo le più positive sono state sicuramente le doppie “Ma”: Mauriello e Machanguana con 8 punti a testa. Ottima anche Antibe con 6 rimbalzi e 7 punti. Scarso, invece, il rendimento di Stevenson. Alla ripresa del gioco Napoli schizza a più sette, ma le ducali non ci stanno e ricuciono lo strappo portandosi sul 39 a 40 al terzo. Il riaggancio dura però poco. 45 a 39 al sesto. Il pareggio arriva a 2 dal termine coi liberi di Battisodo. Parma spreca nel finale e la tripla di Callens (la migliore insieme a Vujovic) riporta la partenopee sul 53 a 46. A sette minuti dalla sirena finale un fortunoso tiro da tre di Vujovic porta a più nove le campane. A 5 minuti esce per 5 falli il play in maglia rosa (rivedibile!) Corradini. Tripla di Bestagno e due liberi di Stevenson che guadagna fallo in contropiede dopo aver rubato palla magistralmente: 61 pari! Ai due minuti, però, Lavezzini ancora ad inseguire di tre lunghezze. Quinto fallo anche per Marija Micovic. Ad 1 e 07 l’agognato sorpasso: più uno. Ma il fallo di Antibe regala a Gentile il libero del pareggio. Sui successivi ultimi due attacchi per parte nessuno segna e finisce pari: extratime! Dovrebbe essere l’ora delle crociate ed invece Napoli va 74 a 71 a metà del tempo supplementare sul timeout parmense. Il canestro di Bestagno e la successiva palla persa delle napoletane sulla conseguente rimessa dona a Stevenson i due punti del più 1 per Parma. Sembra fatta ed invece il tiro libero di Callens da la nuova parità ed il fallo di Franchini in attacco e liberi di Imma Gentile instradano la JobGate sulla via della vittoria. Gentile commette il quinto fallo in difesa ancora su Bestagno. Ma il giovane play sbaglia, perde la testa e commette anche fallo a 30 secondi. Vujovic li segna entrambi e Napoli si porta a casa i due punti. (d.v.)
(Nelle foto: 1) Paola Mauriello; 2) Clarisse Machanguana; 3) Nicole Antibe)

Nessun commento: