O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


venerdì 1 ottobre 2010

Interviste agli “strajè”: Luciana Curti

“VIVO FELICE A NEW YORK
CON UN MARITO E UN FIGLIO
COLOR CIOCCOLATO”

“Ho l’animo vagabondo ed era destino che io entrassi a far parte dell’esercito degli strajè”, dice la Curti, che vive a New York, dove insegna italiano in scuole private - “Ho lasciato il cuore a Barcellona, straordinaria città, dove sono vissuta per tre anni” - “L’amore però l’ho trovato qui ed è per questo che ho scelto gli Stati Uniti” - “Mio marito è un giornalista sportivo afroamericano e appena può non si perde una partita del Parma” - “Amo New York, ma il richiamo per le mie radici pramzàne è sempre fortissimo” - “Due volte all’anno torno a Parma, dove il mio piccolo Robert Armando ha un sacco di amichetti”

di ACHILLE MEZZADRI

Aria di Parma anche nel West Harlem, il celebre quartiere di New York. Sì, profumo di tortelli e anolini anche al 270 di Convent Avenue, dove vive la famiglia Baker: Neal Baker, giornalista sportivo afroamericano, produttore di un seguitissimo programma di Yes Tv (la televisione della celebre squadra di baseball degli Yankees), la moglie Luciana Curti, parmigiana doc, insegnante di italiano in scuole private della megalopoli, e il loro piccolo Robert Armando, nato il 20 settembre 2004. “Questa è la mia vita, sono felice qui, tutte le volte che mi allontano da New York lascio un pezzo di cuore, però, nello stesso tempo, sento fortissimo il richiamo delle mie radici”, dice Luciana. “Non riesco a vivere senza tornare due volte all’anno a Parma, non riesco a vivere senza il parmigiano, e quando mi prende la nostalgia salgo in sella alla mia bicicletta e vado a comprami il prosciutto alla Salumeria Rosi in Amsterdam Avenue. “Comunque io ho sempre avuto l’animo un po’ vagabondo ed era.......
(Nelle foto: 1) Con il marito Neal Baker e il figlio Robert; 2) Durante l'intervista audio-video con Mezzadri)

Nessun commento: