O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 25 ottobre 2010

Il delitto che ha sconvolto Busseto

BERGONZI, CASSI
E TUTTA BUSSETO,
RICORDANO
IL MEDICO UCCISO
Busseto si è fermata per la tragedia di ieri pomeriggio: il dottor Claudio Carosino, 59 anni, uno dei medici di famiglia più conosciuti e più amati della Bassa, è stato ucciso a fucilate da un suo anziano paziente - Pramzanblog ha raccolto le commosse reazioni di alcuni suoi concittadini: il grande tenore Carlo Bergonzi, il direttore di coro e d’orchestra Fabrizio Cassi, il vicepresidente dell’associazione “Aiuto Minori Terzo Mondo” Ezio Concari e la gente comune

di ACHILLE MEZZADRI
Un medico di campagna. Un grande medico di campagna. Come i medici di una volta. Quelli che erano disponibili a tutte le ore, che erano sempre pronti ad accorrere al capezzale di un paziente. Senza segreteria telefonica sul cellulare con l’insopportabile gnòla “il dottore è assente, chiamare la guardia medica”. Ecco chi era Claudio Carosino, il dottor Claudio Carosino, ucciso a fucilate da un suo anziano paziente, Gianni Scaglioni, 78 anni, ieri, alle cinque e mezzo del pomeriggio.
Sui particolari della sua tragica fine Pramzanblog ha poco da aggiungere, anche perché i giornali, le radio e le Tv hanno già detto tutto. Possiamo solo ricordare che il dottor Carosino ha risposto a una chiamata urgente del suo paziente, che negli ultimi tempi aveva visto abbastanza spesso, e quando questi è arrivato a casa sua è stato accolto con un fucile da caccia spianato. Un colpo, forse due. Una vita spezzata. Ora Busseto si è fermata. Sconvolta. La gente......
(Nelle foto: 1) Il servizio di Gazzettadiparma.it; 2) Il servizio di Parma.Repubblica.it; 3) Carlo Bergonzi; 4) Fabrizio Cassi)
LEGGETE L'ARTICOLO COMPLETO
su gazzetta.it
su parma.repubblica.it
su parmaok.it
su parmaoggi.it

1 commento:

Ailinen ha detto...

Un paese sconvolto, la gente in lacrime per le vie... Una persona amata, benvoluta e rispettata. Una persona buona che ha aiutato molte persone.

Addio caro Claudio.