/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 22 ottobre 2010

Domani al Tardini all'ora di pranzo

ALLO STADIO
A DODDZ’E MÉZ:
A MAGNÄR
O A GUARDÄR
LA PARTIDA?

Domenica il Parma penultimo in classifica cercherà di risalire la china, ma certo l’avversario non sarà dei più facili, la Roma. I crociati dunque avranno bisogno di tanto tifo, di tanto supporto psicologico da parte dei suoi sostenitori. Quindi tutti allo stadio. Sì, ma si domanderanno i più distratti e smemorati: a che ora? Alle solite 15? Macchè. A mezzogiorno e mezzo. Non avete capito? Allora ve lo diciamo in dialetto, qui su Pramzanblog si può: a doddz’e méz. Incredibile? No. Provare per credere. Disposizioni superiori. La Lega calcio docet.Si sa, a quell’ora i pramzàn, come dice il buon Malètt, al principp dal djalètt, “j én con i pè sòtta ala tävla” , ma l’Olimpo pedatorio........
LEGGETE L'EDITORIALINO COMPLETO

Nessun commento: