Da Pramzanblog a Mezzadri&Co.
/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 18 settembre 2010

La vigilia del Palio di Parma

PALIO: MA CHE FREDDO FA...
Il freddo e la pioggia non hanno però guastato il clima festoso della giornata di vigilia della rievocazione medioevale, seguita da un folto pubblico, con numerosi stranieri
di ELVIS PIOVANI
Giornata di vigilia del palio: parola d'ordine....freddo!!! Tanto freddo! Uno di primi freddi inaspettati che si insinuano fin dentro le ossa e che sei del tutto impreparato ad affrontare !!! Ed io che quando ho comprato la calzamaglia e mi hanno detto che era di caldo cotone ho pensato che mi sarei sciolto in un bagno di sudore! E invece decisamente no, il freddo oggi ci ha veramente messo a dura prova con gli scarsi mezzi che avevamo a nostra disposizione per difenderci. Ma nonostante ciò ci siamo sentiti fortunati, pensando alla clemenza del cielo che per tutto il pomeriggio non ha fatto piovere contro ogni previsione. Tregua che è stata rotta fino al momento della benedizione dei palii in duomo, uscendo dal quale la pioggia ha iniziato a scendere a catinelle sui nostri costumi, rovinando la cena nella taverna medievale e lo spettacolo dei fuochi serali. Un vero peccato. Ma nonostante questo il pomeriggio è stato un successo, con tanta gente presente, tra cui numerosi turisti stranieri e non, che hanno dimostrato di apprezzare grandemente!
Ma domani è un altro giorno, anzi, è il giorno del palio vero e proprio. Spettacolo degli sbandieratori di ogni porta al mattino, e grande corteo storico, spettacoli e gare al pomeriggio. Speriamo solo in condizioni meteo più favorevoli e di riprenderci dal gelo di questo sabato di festa! (e.p.)
CLICCARE SULLE FOTO (DI FLAVIO BOSSO) PER INGRANDIRE

Nessun commento: