/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 14 agosto 2010

Una foto, una storia -76-

LEO NUCCI TRISTE,
MA È POSSIBILE?
Chi conosce Leo Nucci, il baritono che ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Parma, conosce anche il suo carattere. E sa bene quanto Leo sia solare, schietto, sempre pronto al sorriso. Giovanni Ferraguti, l'amico che nella rubrica "Una foto, una storia" si firma con lo pseudonimo di Gion Guti, ha tirato fuori dal suo sterminato archivio un documento rarissimo: Nucci triste. Ferraguti l'ha ritratto infatti nel gennaio 1989 al Regio, dopo una recita di "Un ballo in maschera". Per sapere perché Nucci era triste e che cosa accadde realmente quella sera, basta andarsi a leggere "Una foto, una storia", cliccando qui sotto.

Nessun commento: