O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


domenica 29 agosto 2010

Cór crozè - L'opinione di Michelotti

L'É ANDÄDA BÉN BOMBÉN
IL PARMA HA DETTATO LEGGE
PARMA - BRESCIA 2-0 A m' son divartì dabón. Ottimo Parma, grande Giovinco, un giocatore di vera classe. La partida la podäva fnir anca cuator a zero. Il Parma ha dettato legge, però questo Brescia non è gran cosa.
Come è andata in generale?
L'é andäda bén bombén. Non c'è stata una grande differenza tra il primo e il secondo tempo. Il Parma ha fatto sua la partita fin dall'inizio. E po a gh'éra Giovinco ch'al fäva còll ch'a gh'äva vója. Ho visto un Parma voglioso di far bene, ben organizzato, sicuro. Bravo Marino.
La partita di Mirante, appena convocato da Prandelli in Nazionale.
Convocazione meritata, così come quella di Antonelli. Incó Mirante l'a fat la so pärta giusta. Due belle parate, ma non è stato impegnato molto.
La difesa?
Benissimo. I bresciani ci hanno creato pochi problemi, a pärta un cuäsi goll verso la fine. Bene Lucarelli, che ha propiziato il secondo gol, quello di Morrone. Bene Antonelli, bene Paci, ànca se du o tre volti l'é stè ciapè in contrapè. Zaccardo l'ho visto poco, ma ha fatto il suo onesto compitino. L'anno scorso c'era bisogno di penetrazioni all'attacco e avanzava spesso, quest'anno l'attacco non ha bisogno di aiutini e Zaccardo l'é restè a cà sovva. Posso dire che in difesa non si è sentita la mancanza di Castellini...
Il centrocampo?
Al m'é piazù Gobbi, che ha preso il posto di Dzemaili infortunato. Risolón-Valiani l'à fat la so pärta e Morrone al gh'à dè 'na man.
L'attacco?
Marques - Bojinov - Giovinco: che linea d'attacco! Giovinco, quando è stato sostituito al 39' del secondo tempo da Coppola, è uscito tra gli applausi. Una vera e propria ovazione. L'à concuistè i pramzàn. Il ciàmon la formiga atomica, mo par mi l'é la libellula. Cuand al gh'à la bala lu, j avarsäri i scapuson, i van par parpaj... Un grande giocatore. Era ora che il Parma avesse un campione così. Bojinov, gol a parte, acsì acsì. Forsi i gh'an miga dè da magnär parchè l'é restè sénsa benzìna. Al momént äd di conclùddor al ne gh'éra mäi. Marques lo voglio rivedere. Ha due piedi buoni, mo al corra al corra con la bàla e po a s'la fa tór via.
Il migliore del Parma?
Beh, a n' gh'é dùbbi: Giovinco.
Il peggiore?
Un vero peggiore non c'è perché a nessuno mi sento di dare l'insufficienza. Però forse Marques è stato un po' impreciso, il meno in palla dei crociati.
Il voto a Pasquale Marino
Un bel sette. Non dò un voto più alto parchè al Brèssa l'é stè poca còza.
Il voto al pubblico
Un otto. In particolare alla curva, anche se, in segno di protesta per la "tessera del tifoso", ha sbandierato la scritta "Al vostro fianco per fedeltà, senza tessera di qualità". In definitiva, gran bella serata. Vedi Napoli e poi muori, Milàn l'é un gran Milan, mo cuand at vè a Pärma at vè pu a cà".
PARMA: Mirante; Zaccardo, Paci, Lucarelli, Antonelli; Valiani, Morrone, Gobbi (Pisano dall'81'); Giovinco (Coppola dall'85'), Bojinov (Paloschi dal 67'), Marques. Allenatore: Pasquale Marino
BRESCIA: Sereni; Zambelli, Zoboli, Martinez, Dallamano; Kone, Budel (Cordova dal 54'), Vas; Diamanti (Eder dal 61'), Possanzini, Caracciolo (Feczesin dall'80'). Allenatore: Iachini
Marcatori: Pt: al 10' Bojinov, al 47' Morrone
Pramzan45
(Puntata "senza rete", vale a dire, per motivi tecnici, senza la supervisione delle parti dialettali di Giuseppe Mezzadri)

Nessun commento: