/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 8 luglio 2010

Una foto, una storia -51-

NOSTRADAMUS DISSE:
PARMA SARÀ
RASA AL SUOLO
Nella primavera del 1988 a Parma (e in altre città) si diffuse il panico, perché qualche "valente" interprete delle quartine di Nostradamus, sostenne che il "profeta" aveva previsto per quel periodo maremoti e terremoti che avrebbero distrutto Nizza, Genova, Parma e Livorno. La "Gazzetta di Parma", dopo molta titubanza del direttore Baldassarre Molossi, pubblicò la notizia in modo scherzoso, ma a Parma non furono pochi a credere alla previsione di Nostradamus. Ovviamente non accadde proprio niente, anche perché Nostradamus non aveva nemmeno indicato i nomi delle città, che erano stati interpretati dagli "esperti". La "Gazzetta" il giorno dopo pubblicò un fotomontaggio di Giovanni Ferraguti per far vedere come si sarebbe ridotta la nostra città se la profezia fosse stata giusta. Per vedere il fotomontaggio basta andare a vedere la nuova puntata di "Una foto, una storia" di Giovanni Ferraguti, "nascosto" come di consueto sotto lo pseudonimo di Gion Guti.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Non so se sia vero...ma in realtà mi è stato detto che Nostradamus ha predetto che Parma sarà la prima città italiana con guerra civile tra abitanti "storici" e nuovi immigrati... Il che vista ormai la nostra situazione non sembra neanche troppo assurdo...

Maganuco ha detto...

Magari....!