Canzone natalizia del dicembre 2011 dedicata a tutti i parmigiani. Testo e musica di Achille Mezzadri, arrangiamento di Roberto Barrali, Coro delle Voci Bianche della Corale Verdi diretto da Beniamina Carretta. Produzione dell'allora (poi defunto) "Superblog pramzàn" (Pramzanblog di Achille Mezzadri, Parmaindialetto di Enrico Maletti e Stadiotardini.com di Gabriele Majo). Con: Vittorio Adorni, Luciano Armani, Monica Bertini, Mauro Biondini, Alberta Brianti, Robi Bonardi, Paolo Bucci, Giancarlo Ceci, Carlo Chiesa, Claudia Corbani, Zaira Dalla Rosa Prati, Tonino Fereoli, Armando Gabba, Gino e Dino, Gabriele Majo, Enrico Maletti, Corrado Marvasi, Achille Mezzadri, Alberto Michelotti, Edda Ollari, Maria Francesca Piedimonte, Victor Poletti, Francesca Strozzi, Paola Sanguinetti, Lorenzo Sartorio, Maurizio Trapelli (Al Dsèvod, secondo la grafia della Famìja Pramzàna), Daniele Villani, Paolo Zoppi. Riprese di Steve Mezzadri e Pietro Maletti. Montaggio di Steve Mezzadri. Sigle di Pietro Maletti. Realizzazione del video nella Sala Gandolfi della Corale Verdi.

O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 12 luglio 2010

"Su il sipario" di Zoppi compie un anno

NUMERO SPECIALE:
UN'INTERVISTA A
MARCELLA SACCANI
Il primo compleanno della rubrica musicale di Paolo Zoppi viene festeggiato con l'intervista ad uno dei personaggi più noti ed apprezzati della politica parmigiana, Marcella Saccani, presidente del Conservatorio "Arrigo Boito" e ora anche assessore provinciale alle Politiche Sociali - Nella rubrica anche il ricordo di Cesare Siepi, scomparso nei giorni scorsi
Politico di lungo corso, Marcella Saccani ha attraversato da protagonista gli ultimi trent’anni della vita amministrativa e sociale della nostra città. Schiva dei riflettori, che pure sono tanto ambiti oggi, ha interpretato il proprio ruolo come una vera e propria missione, lontano dal chiasso del protagonismo e dagli interessi di parte. Una militanza che parte da lontano, da quella fucina di idee che sono state e sono tutt’ora le Maestre Luigine. “Dall’asilo in via Bixio, alle Magistrali ho fatto tutto il percorso scolastico con le Maestre Luigine. Già allora avevano un’apertura mentale e una laicità invidiabile, una vera e propria scuola di vita. Il periodo era post-sessantottino. Gli ideali di libertà, apartheid, lavoro, i primi scontri sociali si stavano affacciando prepotentemente sulla scena mondiale e loro erano al passo coi tempi. Ricordo perfettamente l’ “autunno caldo” del ‘69, in occasione dello sciopero generale, dove la parola d’ordine era casa, scuola, sanità, la scuola delle Luigine aderì allo sciopero, il che la dice lunga sulla loro modernità. Di estrazione cattolica e con idee di sinistra, ho ritenuto giusto...

Nessun commento: