/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 17 luglio 2010

PRAMZANBLOG IN SEMI-FERIE / Il tenore Placido Domingo sarà Rigoletto in Tv

MA NON SAREBBE LEO NUCCI
L'UNICO GRANDE RIGOLETTO?
Nucci in esclusiva a Pramzanblog: "Se Placido vuol fare anche il baritono ha il diritto di farlo. Io faccio il mio mestiere, lui fa il suo" - "Non voglio essere trascinato in rivalità alla Coppi e Bartali" - "Però non è stato elegante che il Corriere della sera, dando la notizia, abbia messo proprio la mia foto: si vede che qualcosa, per quest'opera verdiana, rappresento..."
di ACHILLE MEZZADRI
Il Corriere della sera ha dato notizia oggi, a pagina 47, di una prossima straordinaria diretta televisiva: il "Rigoletto" di Verdi nei luoghi dell'opera, quindi a Mantova, il 4 e il 5 settembre. Come quando, nel 1992, andò in scena Tosca nei luoghi e nelle ore di Tosca e come quando nel 2000 fu rappresentata la Traviata a Paris. Grande iniziativa, ideata e prodotta, come le precedenti, da Andrea Andermann. Annunciata con pompa magna dai massimi dirigenti Rai al Gran Hotel et de Milan, dove morì Verdi. Il cast? Si sa poco, per il momento. Solo che la regia sarà di Marco Bellocchio, il direttore d'orchestra Zubin Mehta e Rigoletto..... il tenore (e direttore d'orchestra) Placido Domingo, 70 anni. No, non abbiamo preso lucciole per lanterne. No, il tenore Placido Domingo non sarà il Duca di Mantova, ma proprio Rigoletto. E lo stesso Domingo, in un messaggio video, come scrive il Corriere della sera, ha dichiarato: "Si tratta di una grande prova. Rigoletto è stata la prima opera che ho sentito. La mia prima parte è stata il Borsa (un cortigiano). Poi sono salito di grado con il Duca di mantova. Ora mi azzardo a fare Rigoletto". Già: un azzardo? Ma non sarebbe il neoparmigiano Leo Nucci il Rigoletto per antonomasia, il baritono "verdiano" per eccellenza che fa proprio del Rigoletto la sua bandiera e che per il Rigoletto (ovviamente anche per altre opere) viene chiamato in tutto il mondo?
Dopo essere sobbalzato sulla sedia dopo aver letto la notizia sul "Corriere", non mi restava altro che chiamare Nucci per sentire che cosa pensa di questo "rivale a sorpresa", il "baritono" Placido Domingo. "Questa cosa la sapevo da tempo, non è stata una sorpresa. Oggi a casa mia c'è stato un bombardamento di telefonate", mi ha detto "preferirei non parlare, non entrare in argomento, non essere trascinato in una specie di rivalità alla Bartali e Coppi. Se Domingo vuol mettersi a fare il baritono può farlo. Io faccio il mio mestiere e lui fa il suo. Non ho alcuna intenzione di aprire polemiche con lui. Già non ho detto niente quando si è messo a fare il Simone Boccanegra, altra opera del mio repertorio... Lui può fare quello che vuole. Però non è stato elegante, da parte del Corriere della sera, pubblicare, a corredo del servizio, proprio la foto del mio Rigoletto alla Scala... Cosa c'entro io con il Rigoletto di Domingo? No, non è stato elegante da parte del quotidiano milanese. Però, se c'è stato il bisogno di mettere proprio la mia foto, si vede che per quest'opera verdiana qualcosa rappresento, in fondo... Comunque il Rigoletto con Domingo, il 4 e il 5 settembre, me lo guarderò alla Tv, se avrò tempo. Adesso penso a riposarmi un po'. Me ne vado con mia moglie Adriana in Costa Azzurra. Il prossimo impegno ufficiale saranno I Vespri siciliani al Festival Verdi, a Parma. In mezzo qualche concerto, come quello di Salisburgo il 4 agosto".
(Nelle foto: 1) La pagina del Corriere della sera con la notizia del "Rigoletto" di Domingo; 2) Leo Nucci - Rigoletto in un ritratto di Vittorio Ferrarini; 3) Leo Nucci nel Rigoletto)
Achille Mezzadri

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Domingo è stato un grandissimo tenore ed è un buon direttore d'orchestra. L'ho sempre stimato moltissimo. Perché a settant'anni si mette a fare il baritono? Non capisco. E nemmeno capisco come abbiano scelto proprio lui quando è Leo Nucci il più grande Rigoletto al mondo, visto che intendevano mettere in piedi un evento da vendere in tutto il mondo. Mah, mi puzza di interessi...
Walter Maghenzani

Anonimo ha detto...

Whats the point of this? Neither one of them is ever going to be even close to the definitive Rigoletto. Nucci was a very good, but maybe somewhat over-the-top hunchback. Hundreds of baritones have done this to great acclaim before him, close to a hundred recordings have been made before him, dozens of videos too. For Domingo, on the other hand, this is probably just a passing fancy, a space-filler. And Corriere just reports the news.

Anonimo ha detto...

Corriere? Ok, but why with Nucci's photo? Not good. Walter Maghenzani

pramzanserass ha detto...

Placido Domingo è il tenore più conosciuto al mondo dopo il Nostro Pavarotti. Non solo è bravo ma gode delle attenzioni dei media di tutto il mondo. Chiaro che in Rai siano stati persuasi più dal marketing che dalla qualità del cantante.Nucci è Rigoletto!!!
Ma non ha lo stesso profilo commerciale. Poi ,avranno pensato quelli della rai, a chi vuoi che importi se Domingo non è un Baritono... basta che si parli del progetto, la gente guardi lo spettacolo in tv e gli sponsor siano copiosi e sopratutto generosi. Per Nucci vi saranno altre occasioni. Lui ,tanto...è Rigoletto.