/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

venerdì 23 luglio 2010

ESCLUSIVO - Prestigioso premio al baritono

LEO NUCCI, AL PRAMZÀN,
MIGLIORE
CANTANTE DELL’ANNO
Dalla Spagna ci è arrivata la notizia che uno dei premi più importanti della lirica sarà assegnato al “nostro” cantante, famoso in tutto il mondo - La cerimonia ufficiale della consegna del premio, una statuetta d’oro, avrà luogo a Oviedo il 10 gennaio - “È stata per me una piacevolissima sorpresa”, ci ha detto Nucci, che abbiamo raggiunto telefonicamente nella sua casa di Mentone, in Costa Azzurra, dove sta trascorrendo le vacanze e facendo il nonno con le sue nipotine Arianna e Camilla - “Si tratta di uno dei premi più prestigiosi della lirica, lo si può paragonare al “Pallone d’oro” dei calciatori” - “Fa un po’ rabbia constatare che gli artisti italiani sono più considerati all’estero che in Italia”

di ACHILLE MEZZADRI

Leo Nucci, cittadino onorario di Parma, è il migliore cantante lirico dell’anno e riceverà l’ambito Premio Lirico Teatro Campoamor (andato nel 2007 a un’altra grande cantante italiana, Mirella Freni) lunedì 10 gennaio in Spagna, a Oviedo. La notizia ci è appena arrivata, in modo un po’ rocambolesco, dalla Spagna, e ce ne ha dato conferma lo stesso baritono, che abbiamo raggiunto telefonicamente nella sua bella casa di Mentone, in Costa Azzurra, dove sta trascorrendo le vacanze con la moglie Adriana e dove sta facendo il nonno con le sue amatissime e deliziose nipotine Arianna, di 5 anni e Camilla, di 2 e mezzo.
“Sì, è vero”, ci ha detto “e per me è stata una piacevolissima sorpresa. Questo premio è molto ambito dai cantanti lirici, lo si può paragonare al “Pallone d’oro” dei calciatori. Ero qui, nella mia casa, quando.....

1 commento:

pramzanserass ha detto...

Complimenti vivissimi a un vero Artista.