/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 24 giugno 2010

Rugby: oggi la nuova società annuncia Lome Fa'atau

CROCIATI RUGBY:
ESORDIO CON
COLPO DI MERCATO
Al XXV Aprile l'ufficializzazione della società frutto del matrimonio tra Rugby Parma e Rugby Noceto: è il Crociati Rugby Fc - Dopo le visite mediche, la nuova squadra allenata da Filippo Frati svela il mistero sull'acquisto più prestigioso: quello dell'ala samoana Lome Fa'atau, nato in Nuova Zelanda - In arrivo anche il terza linea Roberto Mandelli, ex azzurro ed ex del Gran e della Rugby Parma
Due le notizie chiave di questa giornata importante del rugby parmigiano. La prima: la società nata dal matrimonio fra Rugby Parma e Rugby Noceto, ha finalmente un nome: Crociati Rugby Fc. Sì, Crociati, come i Crociati Noceto di calcio. Curiosa coincidenza, ma, sia chiaro, si tratta di due società diverse. E poi i nuovi dirigenti fanno notare che non è un nome così campato in aria: una delle squadre professionistiche più famose della Nuova Zelanda si chiama Cruders. Crociati, appunto. E poi la croce fa bella mostra di sé sia sullo stemma del Comune di Parma, sia su quello della Provincia. Il problema sarà quando la Gazzetta di Parma, al lunedì, annuncerà un trionfo, o una sconfitta, dei Crociati. E ci si domanderà: quali? Quelli del calcio o quelli del rugby?
Comunque, scherzi a parte, va detto che la tentazione dei dirigenti della nuova società era scegliere un nome che rieccheggiasse i trascorsi ducali di Parma. Ma qui sono stati preceduti dall'altra nuova società, il GranDucato Rugby, nata dall'unione di Rugby Colorno e Gran. Seconda notizia. la nuova società, presentata ufficialmente alla stampa allo stadio XXY aprile, apre le danze con un clamoroso colpo di mercato: l'acquisto dell'ala
Lome Fa'atau, nazionale samoano nato in Nuova Zelanda. Un grande campione.
Ha quasi 35 anni, ma è uno dei più grandi nomi del rugby mondiale. Famoso per i suoi vistosi tatuaggi sulle gambe, ma soprattutto per la sua indiscussa bravura. Molto popolare, al punto che su Facebook c'è perfino il gruppo degli "adoratori di Lome Fa'atau". Altro ottimo acquisto dei Crociati, il terza linea Roberto Mandelli, numerose presenze in azzurro, ex Gran (dove fu capitano), ex Rugby Parma.
(Nelle foto: 1) Lome Fa'atau e i suoi famosi tatuaggi alle gambe; 1) Il gruppo degli adoratori di Fa'atau su Facebook; 3) Roberto Mandelli ai tempi in cui era capitano del Gran)

Nessun commento: