/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

mercoledì 23 giugno 2010

Rugby: domani nasce la nuova società

PARMA - NOCETO:
LE "NOZZE"
AL XXV APRILE
Domani a mezzogiorno, allo stadio XXV Aprile di Moletolo, subito dopo la firma in uno studio notarile, sarà presentata ufficialmente alla stampa la società frutto del "matrimonio" (non chiamiamola fusione) tra Rugby Parma e Rugby Noceto - Confermate le cariche: presidente Luigi Villani, vicepresidente Bernardo Borri, direttori sportivi Salvatore Sau e Giorgio Prati, allenatore Filippo Frati, affiancato da Leone Larini - Il nome sarà rivelato domani, ma non sarà "Rugby Ducale" e sarà un'assoluta sorpresa - La squadra è vicinissima all'ingaggio di un'ala samoana di assoluto valore internazionale - In arrivo anche un ex azzurro - Lavori ancora in corso per la maglia
Domani è il giorno. Finito il tempo delle parole, da domani è tempo di fatti. Dopo la nascita del Rugby GranDucato (l'unione di Gran Parma e Rugby Colorno), domani nasce ufficialmente la seconda società di Parma che parteciperà al Super 10, quella frutto del "matrimonio" fra Rugby Parma e Rugby Noceto. Dopo la firma in uno studio notarile di Parma, a mezzogiorno, nella tribuna dello Stadio XXV Aprile di Moletolo, avrà luogo la presentazione ufficiale alla stampa della nuova società. Il nome? Non possiamo annunciarlo fino a domani, ma sicuramente non sarà Rugby Ducale e comunque sarà una sorpresa. Potrà fare storcere il naso a qualcuno, comunque è linea con la storia e la tradizione della nostra città. Quello che è dispiace è che, in pratica, spariscono dal Super 10 sia lo storico Rugby Parma così come il Rugby Noceto. Per trovare il nome della squadra nocetana bisognerà scendere alla seconda squadra che militerà in serie C (sempre che la federazione non "regali" all'ultimo momento un posto in B). Detto del nome misterioso (e sorprendente), si può dare conferma di tutto lo staff dirigenziale: presidente Luigi Villani, vicepresidente Bernardo Borri, direttori sportivi Salvatore Sau e Giorgio Prati, allenatore Filippo Frati affiancato da Leone Larini. Che squadra sarà? Tosta. Prima di tutto perché manterrà l'intelaiatura del Rugby Noceto che ha centrato due promozioni in due anni (mancheranno solo gli uscenti Andrews e Roldan), ma sarà rafforzata da nomi importanti. Primo fra tutti un samoano di assoluto valore internazionale, un'ala, con il quale è stato ormai raggiunto l'accordo e il cui ingaggio sarà firmato domani mattina a conclusione delle visite mediche. In arrivo anche una terza linea italiana, ex azzurro: E il mercato non è finito.
Ancora nebbia per la maglia, visto che qui il discorso è legato agli sponsor. Almeno, però, il difficile cammino per questa unione è giunto alla conclusione. D'ora in poi si parlerà di rugby. Frati, che è un vincente, ha due obiettivi da centrare: un campionato da giocare da protagonista e una Challenge, in Europa, per ben figurare (e magari anche qualcosa di più). In bocca al lupo. (aemme)
(Nelle foto: 1) Filippo Frati, allenatore della nuova società, con moglie e gemelli; 2) Il presidente, il nocetano Luigi Villani; 3) Il vicepresidente, Bernardo Borri; 4) Uno dei due direttori sportivi, Salvatore Sau)

Nessun commento: