O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


lunedì 7 giugno 2010

La nuova puntata di "Su il sipario"

QUINDICI MINUTI
DI APPLAUSI
PER LA "BOHÈME"
L'odierna rubrica di Paolo Zoppi "Su il sipario" è dedicata a un'ottima messa in scena di "Bohème" al Teatro Regio di Torino, con Marcelo Álvarez e Barbara Frittoli: quindici minuti di applausi finali - Il commosso ricordo di Giuseppe Taddei, uno dei più grandi baritoni italiani, scomparso il 2 giugno alla soglia dei 94 anni










Un'altra puntata molto interessante di "Su il sipario" di Paolo Zoppi. Oggi è dedicata principalmente a un'ottima messa in scena di Bohème al Teatro Regio di Torino, con Marcelo Álvarez (Rodolfo), Barbara Frittoli (Mimì), Gabriele Viviani (Marcello), Natale De Carolis (Schuanard), Nicola Ulivieri (Colline), Maki Mori (Musetta), Matteo Peirone (Benoît e Alcindoro). In "Su il sipario" trovate anche il commosso ricordo di Giuseppe Taddei, uno dei più grandi baritoni italiani, scomparso nella sua casa romana il 2 giugno alla soglia dei 94 anni.
(Nella foto: il finale di "Bohème" a Torino)

Nessun commento: