O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìrt al nì / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vris andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär. / Int’il gróndi cuànd a pióva / l’àcua t‘ f a la sérenäda / e in-t-il tòrri traforädi / dvénta muzica anca al vént. /O lezgnolén ch’a t’ gh’é la góla dòra / indo ät imparé a cantär csi bén? / Al to gorghègg da ‘dentor tutti al fóra / e il coppiètti alóra is fan l’océn. / J’ò imparé a stär su ‘na pianta / cla se spécia in-t-un laghètt / indo gh’é un izolètta / con di ciggn bianch e morètt. / Tutt il siri là sentiva / i béj cant ädla coräla / e ’l me cór picén al capiva / che csì sól a s’ pól cantär.


venerdì 18 giugno 2010

È Bernardo Borri il nuovo presidente

CAMBIO DELLA GUARDIA
ALLA RUGBY PARMA
Bruno Capitani ha rassegnato le dimissioni e gli subentra Borri, che nella stagione 2009-2010 ha ricoperto la carica di vicepresidente - Ma è ancora probabile il "matrimonio" con il Rugby Noceto e se nascerà la nuova società Borri sarà ancora vicepresidente





Cambio della guardia alla Rugby Parma: il notaio Bernardo Borri, figlio dell'onorevole Andrea scomparso nel 2003, è il nuovo presidente al posto di Bruno Capitani che ha rassegnato le dimissioni. Presidente, per la verità, non si sa di che cosa se, come sembra ancora possibile, nonostante le difficoltà, ci sarà il matrimonio tra la Rugby Parma e il Rugby Noceto, con la nascita di una nuova società. In quel caso il presidente dovrebbe essere, secondo le previsioni più diffuse, il consigliere regionale Luigi Villani, nocetano, e quindi il dottor Borri tornerebbe molto probabilmente al rango di vice.
(Nelle foto: 1) Il nuovo presidente, Bernardo Borri; 2) Il presidente dimissionario, Bruno Capitani)

Nessun commento: