/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

domenica 27 giugno 2010

Domani sera all'Auditorium del Carmine

MUSICA IN FAMIGLIA
Gli amici della lirica del Cral Cariparma propongono un nuovo interessante concerto: si esibirà il soprano Cristina Cappellini, accompagnata al pianoforte dal marito, il maestro Martino Faggiani, direttore del coro del Teatro Regio
Come dire, musica in famiglia. Ma di assoluto prestigio, con due interpreti di grande valore. Domani sera infatti, sul palcoscenico dell'Auditorium del Carmine, si esibirà il soprano Cristina Cappellini, accompagnata al pianoforte dal marito, il maestro Martino Faggiani, direttore del Coro del Teatro Regio e pianista di straordinaria raffinatezza. Il concerto è organizzato dagli Amici della lirica del Cral CariParma. Il programma della serata, che sarà presentata come di consueto da Paolo Zoppi, prevede musiche di Liszt, Donizetti, Bellini, Verdi e Rossini.

Cristina Cappellini - Soprano di Roma, inizia precocemente lo studio della musica con la chitarra classica per poi passare al canto lirico che approfondisce con illustri docenti quali: Renata Scotto, Leo Nucci, Fiorenza Cedolins, Giovanna Canetti, William Matteuzzi, e altri ancora. Pratica anche il repertorio barocco approfondendone lo stile. Da anni tiene un'intensa attività concertistica che l'ha portata in prestigiosi teatri e sale da concerto come il Teatro Regio di Parma, l'Accademia Nazionale di S. Cecilia, il Teatro Valli di Reggio Emilia, il Teatro comunale di Bologna, il Teatro Bonci di Cesena, il Teatro Fabbri di Forlì e molti altri. Ha preso parte a numerose manifestazioni quali il Festival di Edimburgo, l'Emilia Romagna Festival, il Festival Barocco di Viterbo, il Festival di Bad Kissingen. Tra i suoi personaggi annovera Leonora del Trovatore, Violetta, Desdemona, Susanna e la Contessa delle Nozze di Figaro, Nedda, Donna Elvira e Donna Anna del Don Giovanni. Ha cantato con illustri direttori tra cui: Bartoletti, Muti, Pretre, Pappano, Masur e molti altri. Tra i suoi impegni più recenti si ricordano: una tournée ad Edimburgo e Glasgow in duo con il liutista-tiorbista Luca Marconato, diversi concereti, il Te Deum di Verdi al Manzoni di Bologna e all'auditorium di Santander, l'incisione del dvd per la casa discografica Bongiovanni del Pastore di Corinto di Scarlatti nel ruolo di Niso, recite di Pagliacci al teatro sociale di Mantova nel ruolo di Nedda.

Martino Faggiani - Nato a Roma, ha studiato pianoforte con Franco Medori, composizione con Nazario Bellandi e clavicembalo con Paola Bernardi. Si è diplomato al Conservatorio di Santa Cecilia e ha iniziato l’attività professionale nel 1980 come direttore di varie formazioni corali. Nel 1992 è divenuto assistente di Norbert Balatsch, direttore del Coro dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma, e per sei anni consecutivi ha affiancato il Maestro, coadiuvandolo in tutte le produzioni e dirigendone molte in prima persona. Nel medesimo periodo ha diretto il Coro giovanile di Santa Cecilia, creato da Bruno Cagli, collaborando con direttori quali Chung, Gatti, Sinopoli, Prêtre, Spivakov, Oren, Scimone, Gelmetti, Mazzola, Biondi, Alessandrini e altri, e incidendo per la prestigiosa casa discografica Opus 111. Tra i suoi maggiori successi, l’esecuzione di Oedipus Rex con Gianluigi Gelmetti, l’Aida al Teatro San Carlo di Napoli, Novae de infinito laudes di Henze e recentemente la tournée italiana della Juditha triumphans di Vivaldi diretta da Alessandro de Marchi. Nel settembre 2000 diventa Maestro del Coro del Festival Verdi e dalla Stagione Lirica 2001-02 è il Maestro del Coro del Teatro Regio di Parma.

Nessun commento: