/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

Un po' in anticipo....


martedì 18 maggio 2010

La "vacanza parmigiana" di Thuram

UNA SUITE PER LILIAN
(E LA COMPAGNA KARINE)
L'ex difensore del Parma, della Juventus e della Nazionale francese, è rimasto affezionato alla nostra città, dove sono nati i suoi due figli e dove ha ancora amici - Sabato scorso ha chiesto di visitare, per i suoi prossimi ritorni a Parma, le prestigiose suites di Palazzo Dalla Rosa Prati - Era assieme alla sua compagna, la conduttrice francese Karine Lemarchand, alla quale è legato da quasi tre anni
Lilian Thuram, 38 anni, l'ex straordinario difensore della Guadalupa che ha giocato nel Parma dal 1996 al 2001 e che poi ha indossato le maglie della Juventus e del Barcellona, ma contemporaneamente anche quella della Nazionale francese (con i "bleu" è stato campione del mondo ed europeo) ha lasciato il cuore a Parma, la città dove è vissuto con la moglie Sandra per cinque anni e dove sono nati i suoi due figli, Marcus e Kephren. A Parma ha ancora tanti amici, tra i quali l'architetto che ha arredato le sue case, e sfrutta volentieri ogni occasione per tornarci. Sabato scorso, appunto, era a Parma e, assieme alla sua compagna Karine Lemarchand, 41 anni, popolarissima conduttrice di France 2, alla quale è legato dall'agosto 2007, ha voluto visitare, in previsione di future visite a Parma, le prestigiose suites di Palazzo Dalla Rosa Prati, già ben conosciute da tanti Vip, tra i quali il baritono neo-pramzàn Leo Nucci. L'arrivo a Palazzo di Thuram non era previsto e io ho avuto il piacere di far conoscere a Lilian e compagna la suite dove alloggiavo io, la "Lucrezia", che è ubicata in un angolo del Palazzo, con una finestra che "sbircia" dentro il Battistero e le altre due che guardano in piazza del Duomo. Incantevole, e con letto a baldacchino. Lilian ha molto apprezzato, ma ha chiesto se ci sono anche suites comunicanti, perché in futuro vorrebbe venirci portando anche i figli. Dai responsabili del prestigioso resort in città gli è stato risposto che effettivamente ci sono ("Ermione" e "Ortensia") e Lilian, anche se non ha potuto vederle, si è mostrato soddisfatto. Si è rivolto alla sua compagna, Karine e le ha detto: "Così in una ci stiamo noi e nell'altra ci mettiamo i ragazzi". Alla fine mi ha ringraziato della "ospitalità" e si è lasciato fotografare volentieri, mentre si affacciava a una finestra e assieme a Karine. (a.m.)
(Nelle foto: 1) Lilian Thuram con la compagna Karine Lemarchand davanti al letto a baldacchino della suite "Lucrezia"; 2) Lilian in posa per "Pramzanblog"; 3) Thuram si affaccia a una finestra su piazza del Duomo)

1 commento:

Anonimo ha detto...

piacerebbe anche a me soggiornare in quelle suites.
Di sicuro non per Thuram e famiglia.