/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

sabato 8 maggio 2010

Appello dal Brasile su Facebook

TAMARA BARONI
VUOLE LA STATUA
L'ex attrice, dal suo esilio volontario di Natal, in Brasile, lancia sulla sua pagina di Facebook una clamorosa proposta: essere effigiata in una statua, come uno dei simboli della città
Sembrava uno scherzo, invece è vero. Tamara Baroni, 63 anni, ex attrice e poi scrittrice di successo, in esilio volontario a Natal, desidera che le venga dedicata una statua, da posizionare in un punto della città. Lo ha annunciato lei stessa sulla sua pagina di Facebook, con una frase in homepage che ha il senso di un vero e proprio "proclama". Ecco il testo: "Chiedo a tutti gli amici di aderire alla mia richiesta di una statua a Parma. Anch'io, pur non essendo moglie di Napoleone, e in tempi più recenti, ho pubblicizzato molto la mia città, non è vero??? Così ci siamo: lei, Verdi, il formaggio, il prosciutto e io!!! Chi m'appoggia??!!". Il messaggio di Tamara non è rimasto inascoltato. Già sono arrivate le prime adesioni. Una ha scritto: "È un'idea spettacolosa!!! Aderiscooo!!! Grande Tamara". E un'altra: "Hai ragione il tuo nome è sempre abbinato a quello di Parma e quindi è giusto che i "posteri" provvedano a farti un "monumento"!!!!!! Basta fare pubblicità gratutita alla tua bella città!!!!!!!!". Un altro ancora, che entra perfino in particolari: "Tamara, l'idea della statua non è male. Potresti parlarne con Zaccardi per essere inserita nel filone Sicuri, Toscanini, Guareschi anche se il bianco del marmo di Carrara (Canova) ti donerebbe più che il il nero del bronzo di recente fusione".
Presto in Pramzanblog su questo tema, l'Editorialino di Achille Mezzadri.
(Nelle foto: 1) Tamara Baroni accanto alla statua diEnzo Sicuri: ne vuole una anche lei; 2) Il messaggio di Tamara ai suoi amici su Facebook")
CLICCARE SULLE FOTO PER INGRANDIRLE

2 commenti:

Tamara ha detto...

caro Achille, ti ringrazio della sinceritá e rispetto le tue opinioni, ma non dico certo che sia questione di vita o di morte (poi quando hai detto che le statue si fanno ai defunti ho toccato ferro!!)Devo ammettere che c´é un pó di divertimento da parte mia e scoprire chi davvero ci terrebbe o no..ma non concordo sul fatto che la granduchessa d´Austria abbia lasciato chissá che impronta nella storia ( a parte il dar via libera a mangiar carne di cavallo e giá per questo non mi é simpatica!!)Concordo che i grandi come Verdi e Toscanini dovrebbero aver fior di monumenti.ma c´é un senso d´ironia, che spero non ti sia sfuggito, nella mia richiesta. É purtroppo vero che quel senso gli italiani lo hanno poco e chi l´ha lo sta perdendo per strada...ti voglio bene e ti ringrazio per ció che hai fatto e fai. Non te ne voglio per discordare con me. E tu non volermene se io continuo un pó a divertirmi. Mica male la mia statua!ovviamente nuda (poserei) e possibilmente davanti alla Bormioli!!ciao!!un abbraccio tamara

Maganuco ha detto...

Si, dai. Ci sto. Poi ne facciamo una a Giovanni Scialpi, una a Mauro Coruzzi alias Platinette, una ad APE, una a Massimo Barbuti che tira già la rete di recinzione, una a Petra che tanto ha giovato alla mia generazione da adolescente. Perchè poi non farne una alla Paolina ed una a Ciuffi? E la Rosina, co' n'in dziv? Ed Emanuel? no, senza l'uomo dall'occhio gonfio Parma non sarebbe nulla.... Suvvia....