/// O rondanén'na bjanca njgra e znéla / ch'a t'gir al mónd par costruìr al ni / par ti che téra éla la pu béla? / parchè la vriss andär a vèddor mi. / Mo l'è Pärma ch'l'è speciäla / pjén'na äd vióli profumädi / e l'è tanta muzicäla / da fär tutti un po' cantär...

giovedì 4 febbraio 2010

Poche ore all'incarico ufficiale

IL BUSSETANO BRINDANI
NUOVO DIRETTORE DI "OGGI"
Umberto Brindani, 52 anni ad aprile, nato a Busseto, già direttore di "Gente", "Chi", "Sorrisi e canzoni" e da un anno condirettore di "Oggi", sostituisce Andrea Monti alla direzione del prestigioso settimanale della Rizzoli
di ACHILLE MEZZADRI
E vai. Umberto Brindani, uno dei miei direttori, uno dei miei amici, dopo aver diretto Gente, Chi, Sorrisi e Canzoni, ora è direttore di Oggi. La notizia è semiufficiale, ma assolutamente garantita. Mancano minimi dettagli all'incarico ufficiale, al punto che lo stesso Brindani ha potuto dirmi al telefono: "Sì, lo puoi scrivere. Sto per sostituire Andrea Monti alla direzione del settimanale "Oggi", dove sono entrato un anno fa come condirettore. Ovvio dire che sono contento". Brindani è bussetano ed è per questo che sento doveroso pubblicare questa notizia su Pramzanblog. Non perché Brindani è mio amico, quindi, ma perché è bussetano. E poi, visto che ci lega un rapporto amichevole, tanto meglio. L'ultima volta che l'ho visto è stato nel giorno del mio secondo matrimonio, con Anna Carrera, al banchetto nuziale al Circolo della stampa di Milano. Ora sono felice che Umberto si rimetta alla guida di uno dei più storici e prestigiosi settimanali italiani. E ovviamente gli faccio tanti auguri. Brindani, dicevamo, è nato a Busseto, il 4 aprile 1958. Laureato in filosofia, è giornalista professionista dal 1985 e nonostante la giovane età ha già alle spalle un curriculum di assoluto prestigio, a conferma della straordinaria tradizione del giornalismo parmigiano. Dopo aver esordito al mensile Espansione, è passato a Italia Oggi, poi nel 1986 è approdato a Panorama, dove è stato il principale collaboratore del direttore di allora, Carlo Rossella. Nel 2004 è diventato direttore di Gente (quindi mio direttore), poi un anno dopo è tornato alla Mondadori, dirigendo per un anno Chi. Il 16 ottobre 2006 è poi passato alla direzione di Sorrisi e canzoni, dove è rimasto fino al giugno 2008, quando è passato alla Rizzoli, a Oggi, come condirettore di Andrea Monti (che ora passa alla direzione della Gazzetta dello sport, al posto di Carlo Verdelli, nominato executive vice president di Condé Nast). Ed ora la definitiva promozione. Bingo! Brindani, al quale porgo personalmente una montagna di "in bocca al lupo" conferma la tradizione di assoluto prestigio del giornalismo parmigiano, che ha sfornato, ed evidentemente continua a sfornare, grandi direttori.
(Nelle foto: a) Tra gli invitati alle nozze di Mezzadri, b) Con il telefonino, croce e delizia dei giornalisti; c) In un ritratto di Massimo Sestini; d) Un brindisi in redazione, ai tempi della direzione di "Gente")

Nessun commento: